USA, al via la richiesta di impeachment per Trump. Quali sono i passaggi?

I Democratici USA avviano la procedura di impeachment per Donald Trump, accusato di aver incitato l’insurrezione a Capitol Hill.

Dalle parole ai fatti. E in tempi brevi. Oggi i Democratici USA hanno avviato la procedura di impeachment contro l’orami ex Presidente USA Donald Trump presentando formalmente alla Camera dei Deputati l’articolo per metterlo in stato d’accusa dopo l’assalto al Capitol Hill da parte dei suoi violenti sostenitori.

L’accusa è quella di aver incitato l’insurrezione della settimana scorsa mettendo a rischio la vita del vicepresidente Mike Pence, presente al Campidoglio durante la certificazione dei voti del Collegio Elettorale, dei membri del Congresso USA e di centinaia di membri dello staff che si trovavano all’interno dell’edificio quando è cominciato l’assalto fomentato da Trump con una conferenza stampa, numerosi tweet e un video che i principali social network hanno rimosso in tempi record.

L’introduzione dell’articolo di impeachment, ampiamente annunciata nelle ultime ore dai Democratici USA, arriva dopo che i Repubblicani hanno manifestato l’intenzione di bloccare la risoluzione con cui si chiede al vicepresidente Pence di invocare il 25esimo emendamento per la rimozione immediata del President Trump dall’incarico perché incapace di ricoprire quel ruolo nel pieno delle proprie facoltà.

Nelle quattro pagine che costituiscono l’articolo di impeachment non sono contenute soltanto le azioni di Trump di quel 6 gennaio, dal comizio con cui ha incitati i violenti fan ad assaltare il simbolo della Democrazia USA a tutto ciò che è successo dopo, ma anche quelle false dichiarazioni di vittoria contro Biden e gli innumerevoli tentativi di ribaltare l’esito del voto.

Impeachment per Trump. I prossimi passaggi

I Democratici stanno agendo su due fronti paralleli e collegati. Il prossimo passaggio è attendere il possibile intervento di Mike Pence. La risoluzione per chiedere a Pence di invocare il 25esimo emendamento – passaggio che richiederebbe però il consenso unanime del gabinetto della Casa Bianca – sarà discussa domani in vista di un possibile voto. Se entro martedì Pence non si muoverà per rimuovere Trump dall’incarico, scatterà il secondo fronte, l’articolo di impeachment.

Mike Pence, di fatto, ha 24 ore di tempo per agire, dopodiché sarà la Camera dei Deputati ad agire e, secondo gli esperti, ci sono i numeri per andare avanti e approvare l’articolo. Poi, però, la palla passerà al Senato degli Stati Uniti, che di fatto dovrebbe tenere un processo per decidere se condannare o meno il Presidente Trump. Una procedura che, ovviamente, richiederebbe del tempo in momento di pandemia in cui le priorità sembrano essere altre.

Ultime notizie su Donald Trump

Tutto su Donald Trump →