UK, Johnson non esclude nuovi lockdown: “Sarà ancora molto difficile”

Il premier UK Boris Johnson avverte i cittadini: nuovi lockdown in arrivo per evitare la terza ondata di COVID-19 a gennaio.

Con 39.036 nuovi casi di COVID-19 e 574 decessi registrati nelle ultime 24 ore, ai festeggiamenti per l’accordo sulla Brexit, che diventerà effettivo dal 1° gennaio 2021, si affianca la possibilità di un nuovo lockdown nazionale per la Gran Bretagna.

Il virus continua a circolare prepotentemente in tutto il Paese e l’aver introdotto misure ancora più dure per le aree già più colpite – il cosiddetto livello 4 in cui si trovano l’area di Londra e parte del sud-est dell’Inghilterra – potrebbe non essere sufficiente per rallentare con forza il contagio. In queste ore si sta facendo strada l’ipotesi che anche altre aree dell’Inghilterra possano finire nella fascia più alta di rischio introdotta dall’oggi al domani solo pochi giorni fa.

UK, Johnson mette in guardia i cittadini da nuovi lockdown

Il premier britannico Boris Johnson nel suo discorso alla nazione dopo l’accordo sulla Brexit, è stato molto chiaro:

Stiamo affrontando nuove pressioni, in particolare per la nuova variante del virus e la velocità con cui si sta propagando. Credo sia necessario colpire adesso il virus così da non averlo fuori controllo a gennaio. Dobbiamo guadagnare tempo per vaccinare i più anziani e vulnerabili.

Guadagnare tempo significa rallentare con ogni mezzo la corsa del virus e questo significa anche lockdown. La strategia del Regno Unito, ad oggi, può essere riassunta con misure restrittive, test e vaccini:

Continueremo con questo approccio. So che è stata molto molto dura in queste ultime settimane ma, ve lo devo dire, continuerà ad essere difficile.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →