Covid, spunta anche la variante nigeriana

C’è preoccupazione per le varianti del Sars-Cov-2, il virus che provoca la malattia Covid-19. Ora si parla anche di una variante nigeriana.

Avete presente quando avviene un disastro aereo e nei giorni successivi spuntano come funghi notizie di aerei caduti, in avaria o anche con piccoli problemi di decollo e atterraggio? Potrebbe essere quello che sta accadendo ora con questa storia delle varianti del Sars-Cov-2, il virus che provoca la malattia denominata Covid-19.

La notizia comunicata la settimana scorsa dal Premier britannico Boris Johnson circa una variante scoperta nel Sud dell’Inghilterra e particolarmente contagiosa ha riacceso la paura che stava lasciando spazio alla speranza grazie al via libera dato ai vaccini. Ora si teme che le nuove varianti siano più pericolose e che il vaccino non possa essere efficace contro di loro, nonostante le rassicurazioni degli esperti.

In realtà sappiamo che di varianti del Sars-Cov-2 ormai ne esistono a centinaia e che mentre alcuni Paesi, come il Regno Unito, sequenziano numerosi genomi e di conseguenza scovano queste varianti, altri Paesi, tra cui l’Italia, ne sequenziano molti meno.

Da quando è stata diffusa la notizia della “variante inglese”, come è stata denominata quella di cui ha parlato Johnson, ma che potrebbe anche essere originaria di qualche altro luogo, sono arrivate poi in sequenza notizie di altre possibili varianti.

Negli ultimi giorni si è parlato della temibile variante sudafricana e oggi è arrivata anche la news di una possibile nuova variante scovata in Nigeria. L’allarme è stato lanciato dai Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie dell’Unione Africana (Africa Cdc).

Per la variante nigeriana si parla di una mutazione simile a quelle individuate nel Regno Unito e in Sudafrica, ma John Nkengasong (in foto), a capo dell’Africa Cdc, ha detto che “sembra un ceppo differente” e ha anche precisato che i dati sono “molto limitati” e che non ci sono informazioni sulla diffusione di questa variante in Nigeria o altrove. Ma allora non era meglio tacere?

I Video di Blogo