Sicilia, Musumeci: “C’è rischio di esodo verso il Sud. Pronto a prendere provvedimenti”

Il Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci, temendo un nuovo esordi verso il Sud prima di Natale, allerta il suo Comitato scientifico.

Il rischio di fuga dal Nord paventato ieri dal Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha, ovviamente, come risvolto della medaglia, il rischio di un esodo verso il Sud di cui ha parlato invece oggi il Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci.

In particolare sono le date del 19 e 20 dicembre quelle più “pericolose”, perché dal 21 scatta il blocco degli spostamenti tra regioni. Considerato che, entro quella data, la Lombardia potrebbe diventare zona gialla e lo stesso vale per il Piemonte (potrebbero cambiare colore tra l’11 e il 13 dicembre), è chiaro che nella loro prima settimana da “gialle” le due regioni del Nord attualmente arancioni, ma a lungo rosse a novembre, potrebbero vedere un picco di partenze verso il Sud.

Sono tantissimi i meridionali che vivono al Nord e che sperano di tornare al Sud per le festività natalizie, nonostante tutte le restrizioni previste dal nuovo DPCM. Restrizioni che, chiaramente, ora si cerca di aggirare in qualche. È anche vero che moltissima gente ha i biglietti aerei e ferroviari prenotati già da mesi. Starà ovviamente alla capacità delle compagnie che gestiscono treni e aerei verificare che non vengano venduti più biglietti del dovuto e che i mezzi non vengano presi d’assalto.

Anche se si fa un paragone con l’esodo che ci fu lo scorso marzo, appena si diffuse la notizia della pandemia e del possibile lockdown, in questo caso la situazione potrebbe essere un po’ diversa proprio perché i mezzi non possono essere completamente riempiti e perché i biglietti, praticamente, sono già tutti esauriti.

Proprio questi spostamenti prima del 21 dicembre potrebbero favorire una terza ondata di coronavirus in tutta Italia dopo le feste, un po’ come è avvenuto con la seconda, favorita dalle vacanze estive (basti pensare al “caso Sardegna”).

Il Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci vuole provare a scongiurare ogni rischio e oggi ha detto:

Il rischio di un nuovo esodo verso il Sud è un fatto reale, che non può non destare preoccupazione. Per questo ho ritenuto di chiedere al nostro Comitato scientifico di valutare alcune misure di contenimento e sorveglianza sanitaria, che vorremo condividere anche con il ministero della Salute.

Poi, guardando alla situazione degli ospedali della Sicilia, che da poco è diventata zona gialla dopo essere stata a lungo arancione, Musumeci ha aggiunto:

C’è un sostanziale miglioramento in Sicilia e si inizia finalmente a vedere una progressiva regressione della pressione sulle strutture ospedaliere. Non possiamo, quindi, rischiare di far correre di nuovo il virus per comportamenti individuali che appaiono improntati a superficialità. Lo dobbiamo alle tante vittime che abbiamo avuto e alla straordinaria passione con cui migliaia di operatori hanno adempiuto con professionalità alla loro missione di vita.

È dunque lecito aspettarsi, nei prossimi giorni, un’ordinanza ad hoc della Regione Sicilia sulla base di quelli che saranno i suggerimenti del suo Comitato Scientifico.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →