Test a tappeto in Alto Adige, positivo lo 0,9%

Al test di massa rapido in Alto Adige è risultato positivo lo 0,9% su 343.227 persone: “Senza avremmo rischiato 95.000 contagi nel giro di poco”

Aggiornamento ore 21.30 – Il test rapido di massa in Alto Adige, organizzato dalla Provincia autonoma di Bolzano, ha rilevato un tasso di positività dello 0,9% sui 343.227 altoatesini che si sono sottoposti al tampone rapido, pari al 63,9% dei 536.667 residenti. Sono 3.185 le persone positive al coronavirus rilevate in tre giorni di test. L’obiettivo era testare 350mila persone.

Covid, test rapidi a tappeto in Alto Adige. Kompatscher: “Grande partecipazione”

Al Covid test di massa in Alto Adige hanno partecipato al momento 270mila cittadini, l’1%, cioè 2.626 persone, è risultato positivo. Il dato è aggiornato alle 10 di oggi. La popolazione altoatesina si è sottoposta con notevole spirito di partecipazione allo screening di massa.

Si tratta di test rapidi, antigenici, e non dei classici tamponi molecolari, considerati più affidabili e che potranno essere fatti per conferma ai soggetti risultati positivi e sintomatici. Lo screening iniziato venerdì 20 novembre nella Provincia Autonoma di Bolzano si conclude alle 18 di stasera.

Il presidente Arno Kompatscher commenta così i risultati quasi definitivi del test di massa:

“Siamo molto soddisfatti per la grande partecipazione allo screening di massa, si tratta di un grande segno di senso civico, di assunzione di responsabilità da parte dei cittadini, come anche di un’espressione della volontà di assumere un ruolo attivo nella lotta contro la pandemia”.

Secondo Kompatscher senza il test antigenico a tappeto – criticato da Andrea Crisanti secondo cui “un solo passaggio non basta” – si rischiavano a breve quasi 100mila contagi: “Con lo screening di massa sono stati individuati oltre 3.000 asintomatici che ora si trovano in quarantena, altrimenti sarebbero rimasti nascosti. Se non li avessimo individuati, avendo in Alto Adige un Rt di 1,5, avremmo rischiato 95.000 contagi nel giro di poco”.

L’obiettivo del test di massa in Alto Adige era fissato in 350mila test, pari al 70% della popolazione altoatesina. 600 le linee di test allestite per un afflusso costante di persone in questi tre giorni. “Se l’andamento dovesse continuare così, questa sera supereremo il nostro obiettivo di 350.000 test” spiega il direttore generale dell’Azienda sanitaria locale Florian Zerzer.

Ora la Provincia autonoma di Bolzano e altri 11 comuni guardano con più fiducia alla possibilità di lasciare la zona rossa, relativamente a breve. I dati di oggi intanto fanno registrare 535 nuovi casi positivi (con 2.889 tamponi) e 7 decessi. 323 i pazienti ricoverati con sintomi, quelli in terapia intensiva sono invece 38.

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →