Letta: “No di Salvini alle riforme? Esca dall’esecutivo”

Il segretario del Partito Democratico ha parlato della collaborazione tra le tre forze politiche in vista delle prossime elezioni ma non solo

Enrico Letta-Matteo Salvini, nuovo scontro. Terreno di battaglia le riforme previste dal Recovery plan che il governo Draghi dovrà approvare nei prossimi mesi. In un’intervista a La Repubblica, il leader del Carroccio ha criticato l’approccio dei dem nei confronti delle riforme nel calendario dell’esecutivo: “Non sarà questa maggioranza a riformare giustizia e fisco. La ministra di Giustizia Cartabia può avere le idee chiare, ma se sei in Parlamento con Pd e 5S, per i quali chiunque passa lì accanto è un presunto colpevole, è dura”. Non si è fatta attendere la risposta del segretario del Pd, intervenuto nell’Assemblea nazionale di Articolo 1 in streaming insieme a Giuseppe Conte.

“L’INVITO”

Letta si è espresso così sulle dichiarazioni di Salvini a La Repubblica.

Reagisco in modo molto netto e chiaro alle parole di Salvini. Se quella è l’intenzione con cui sta al governo credo che le nostre strade debbano rapidamente divergere. Abbiamo un approccio completamente diverso. Questo governo è qui per fare le riforme. Lo appoggiamo perché le riforme per gli italiani sono fondamentali anche per far sì che i soldi dalla Ue arrivino e siamo in condizioni di spenderli. Se Salvini dice che non si fanno le riforme, Salvini tragga le conseguenze ed esca da questo governo, che è fatto per fare le riforme”.

SULLE RIAPERTURE

Il leader del Pd nel corso dell’Assemblea nazionale di Articolo 1, si è soffermato sul tema riaperture: “Roberto Speranza continui a lavorare con lo stesso spirito e la stessa determinazione calma. Oggi si riapre in sicurezza perché c’è stato chi ha garantito che non ci fossero state scelte sbracate, quando invece qualcuno voleva solo sbracare. Oggi riapriamo in modo irreversibile perché c’è stata prudenza” afferma, riferendosi sempre a Salvini.

con M5s alle elezioni politiche

Alle prossime elezioni politiche il Partito Democratico correrà insieme al Movimento Cinque Stelle e a Leu. Lo ha detto il segretario del Pd Enrico Letta all’assemblea di Articolo Uno: “Saremo parte di una proposta comune, ne sono convinto. Potremo farlo perché siamo persone che sanno ascoltarsi, parlarsi, si stimano tra di loro. Questa è una marcia in più incredibile. La nostra lealtà reciproca è la base per presentarci agli italiani”.

LE PAROLE DI CONTE

Presente anche il leader in pectore del M5s, Giuseppe Conte che ha parlato di un “arricchimento reciproco” tra Pd e pentastellati e di “una salda collaborazione che deve continuare”.

Abbiamo varie occasioni per rafforzare il dialogo. Quella immediata è offerta dalle amministrative. In alcune realtà costruiamo una perfetta intesa e una proposta congiunta; in altre possiamo recuperare una collaborazione al secondo turno; altre in cui dobbiamo prendere atto che, per varie circostanze su cui non riusciamo al momento intervenire, non si può correre insieme. Ma l’importante è l’intensità della voglia di cercare soluzioni comuni. Mi interessa il risultato delle amministrative ma ancor di più come ci arriviamo.

I Video di Blogo