Bollettino Coronavirus 29 dicembre: 11.212 nuovi positivi e 659 vittime. In calo ricoveri e TI

Crescono i nuovi positivi a fronte di un incremento dei tamponi, ma calano i ricoveri e le terapie intensive. Il bollettino del 29 dicembre.

Il bollettino pubblicato dalla Protezione Civile e dal Ministero della Salute sulla diffusione del contagio da coronavirus COVID-19 si conferma piuttosto positivo nonostante l’aumento dei contagi legato alla ripresa delle attività di test che aveva ricevuto un freno a causa del Natale del fine settimana. Nelle ultime 24 ore sono emersi 11.212 nuovi casi di COVID a fronte però di 128.740 tamponi analizzati, 60mila in più rispetti a quelli comunicati ieri. Il rapporto tra i tamponi eseguiti e i positivi è sceso all’8,71% rispetto al 12,5% di ieri e al 14,89% del giorno precedente.

Anche oggi la Regione che ha registrato il più alto incremento di positivi è il Veneto (+2.655), che resta anche la Regione col più alto numero di persone attualmente positive (90.365) seguita dalla Campania (78.491, 625 solo nelle ultime 24 ore) e dal Lazio con 74.685 attualmente positivi e 1.218 casi in più rispetto a ieri.

Il Veneto, stavolta, non è la Regione che ha analizzato più tamponi: 15.641 nelle ultime 24 ore contro, mentre ha fatto di meglio soltanto l’Emilia-Romagna con 894 nuovi casi emersi da 19.303 tamponi. La Lombardia ha raddoppiato il numero di tamponi analizzati rispetto a ieri, ma il numero dei positivi non è cresciuto eccessivamente: 843 quelli accertati in più rispetto a ieri.

Oggi, dopo due giorni di aumento, sono tornati a scendere i ricoveri: 270 in meno rispetto a ieri per un totale di 23.662 ricoverati da una parte dall’altra del Paese con sintomi dell’infezione da COVID-19. Continua a calare, seppur lentamente, il numero dei posti letto occupati in terapia intensiva: 16 in meno rispetto a ieri, ma i nuovi ingressi nelle ultime ore sono stati 256, 53 dei quali sono in Veneto, 55 in Puglia e 45 in Lombardia.

Rispetto a ieri anche oggi si sono registrati anche più decessi, 659 contro i 445 comunicati il 28 dicembre.

Coronavirus, lo schema dei dati del 29 dicembre 2020

bollettino coronavirus 28 dicembre 2020

Ecco uno schema coi dati più rilevanti del bollettino di oggi sul coronavirus in Italia:

– 11.212 nuovi casi (ieri erano stati 8.585)
– 2.067.487 casi totali
– 659 morti (ieri erano stati 445)
– 73.029 morti in totale
– 17.044 nuovi guariti (ieri erano stati 29.665)
– 2.549 persone in terapia intensiva (-16, ma 256 nuovi ingressi. Ieri erano 2.565)
– 1.425.730 dimessi e guariti in totale
– 542.517 persone in isolamento domiciliare
– 23.662 persone ricoverate con sintomi (-270, ieri erano 23.932)
– 568.728 attualmente positivi
– 128.740 tamponi effettuati (ieri erano stati 68.681, 26.243.558 in totale)

Coronavirus, la distribuzione in Italia al 29 dicembre 2020

bollettino coronavirus 28 dicembre 2020 Mappa

Questa è la distribuzione degli attualmente positivi tra le regioni italiane:

54.418 in Lombardia (+843)
90.365 in Veneto (+2.655)
29.383 in Piemonte (+840)
78.491 in Campania (+625)
56.812 in Emilia-Romagna (+894)
74.685 nel Lazio (+1.218)
10.015 in Toscana (+271)
33.409 in Sicilia (+995)
52.833 in Puglia (+749)
5.759 in Liguria (+305)
11.777 in Friuli Venezia Giulia (+493)
10.129 nelle Marche (+508)
11.272 in Abruzzo (+47)
16.258 in Sardegna (+116)
10.678 a Bolzano (+91)
3.568 in Umbria (+161)
8.535 in Calabria (+163)
1.760 a Trento (+175)
5.954 in Basilicata (+68)
413 in Valle d’Aosta (-12)
2.214 in Molise (+7)

Coronavirus, le ultime notizie dall’Italia e dal Mondo

Nel giorno in cui l’attesissimo carico di oltre 470mila dosi di vaccino anti-COVID destinate all’Italia tarda di qualche ora ad arrivare a causa del maltempo che si è abbattuto sul nord del Paese e dell’Europa, il bollettino sull’andamento della pandemia di coronavirus in Italia è tra i più attesi delle ultime settimane.

Dopo il drastico calo nei tamponi eseguiti e analizzati legati al periodo natalizio, ieri le operazioni di test dei cittadini sono riprese con regolarità in tutto il Paese e i dati di oggi dovrebbero fornirci un quadro più preciso di come stanno andando le cose in Italia e quale potrebbe essere la situazione a partire dal 7 gennaio, quando scadranno gli effetti del DPCM di Natale e torneranno in vigore le colorazioni legate al rischio nelle varie Regioni.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →