Berlusconi ricuce con Salvini: “Non abbiamo intenzione di sostenere il governo”

Berlusconi rassicura gli alleati anche se “FI sente il profondo dovere di assumersi le responsabilità verso la Nazione”. Salvini: “Coalizione è unita”

Pace fatta tra Silvio Berlusconi e Matteo Salvini? Dopo le accuse di inciucio con il governo rivolte dal leader della Lega a quello di Forza Italia, Berlusconi chiarisce che il suo partito: “Non ha ovviamente alcuna intenzione di partecipare a maggioranze o governi con forze politiche incompatibili”.

Le aperture al governo sono frutto del fatto che Forza Italia “sente il profondo dovere di assumersi le responsabilità verso la Nazione che derivano dal momento gravissimo che l’Italia sta attraversando”, perché siamo nella “peggiore crisi sanitaria ed economica dalla fine della Seconda Guerra Mondiale”.

Spiegazioni a Silvio Berlusconi erano state chieste anche da Fratelli d’Italia con Giorgia Meloni che voleva capire cosa intendesse il presidente azzurro per collaborazione istituzionale, per opposizione responsabile al governo.

Ma nelle ultime ore è tra Berlusconi e Salvini che si è rischiata la rottura. Sempre oggi è stato ufficializzato il passaggio di tre deputati di FI alla Lega, con il Carroccio che ha presentato la pregiudiziale di costituzionalità al dl contenente la cosiddetta norma antiscalata Mediaset e Salvini all’attacco anche sul caso Tallini, il presidente del consiglio regionale della Calabria arrestato.

Berlusconi con un comunicato stasera ha cercato di porre fine alle ‘’strumentalizzazioni” e alle polemiche su ”presunti scambi di favore” con il governo sul caso Mediaset-Vivendi.

Poco dopo Salvini con un tweet ha rassicurato sulla tenuta della coalizione di centrodestra, che è “unita e concreta”, aggiungendo di non avere tempo per “polemiche politiche e inciuci”, ma i due leader non si sarebbero sentiti al telefono per chiarire la situazione direttamente. Armistizio o solo una tregua?

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →