37.809 i nuovi casi di coronavirus in Italia e 446 morti: il bollettino del 6 novembre

Il bollettino Covid del 6 novembre: il rapporto positivi/tamponi sale ancora, al 16,14%, contro il 15,69% del giorno precedente

Sono 37.809 i nuovi casi di coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, oltre 3mila in più rispetto a ieri, secondo il bollettino Covid del 6 novembre diffuso dal ministero della Salute. Tamponi record però nell’ultimo giorno, pari a 234.245. Stabile ma sempre alto il numero dei decessi di pazienti positivi, 446, per un totale di morti che da inizio emergenza sale a 40.638.

Il rapporto positivi/tamponi cresce ancora, al 16,14%, contro il 15,69% del giorno precedente, e salgono anche i ricoveri in terapia intensiva che sono ad oggi 2.515, 124 in più rispetto a ieri quando erano stati registrati a livello nazionale 34.505 nuovi contagi, a fronte di 219.884 tamponi, 445 morti, 2.391 ricoverati in terapia intensiva e 4.961 guariti.

Il totale dei contagi da inizio epidemia sale a 862.681 unità, dato che comprende anche vittime e guariti, mentre il numero totale degli attualmente positivi è di 499.118 unità, 26.770 in più in un giorno. 10.586 sono i guariti in più su ieri, per un totale di 322.925 dimessi e guariti da inizio crisi sanitaria.

Bollettino Covid del 6 novembre, regioni con più contagi

La regione con più nuovi contagi resta la Lombardia, da stamattina zona rossa, dove sono stati registrati 9.934 nuovi casi e 131 morti, seguita dal Piemonte, con 4.878 nuovi casi e 19 morti, e dalla Campania, con 4.508 nuovi contagi e 40 morti.

In Piemonte, pure dichiarata zona rossa, il governatore Alberto Cirio, come quello della Lombardia Fontana, ha contestato il semi lockdown imposto dal governo ma in regione sembra andare sempre peggio: oggi sono stati registrati quasi 4900 nuovi casi con 21 mila tamponi (ieri 3171 con 17mila tamponi), superando il picco di ricoverati (3871+268 in terapia intensiva).

(Ultimo aggiornamento 17.45)

I Video di Blogo

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →