Zanardi, segnali di ripresa: pollice su alla moglie

Alex Zanardi continua a lottare dopo l’incidente dello scorso 19 giugno e pare ci siano i primi segnali di ripresa, le ultime novità

Alex Zanardi dà segnali di ripresa. Il 54enne campione paralimpico, ex pilota automobilistico, continua a lottare come un leone dopo l’incidente in handbike dello scorso 19 giugno. Sottoposto a numerosi interventi chirurgici, Zanardi è in grado si ascoltare le richieste dei medici, riesce a vedere ciò che lo circonda e interagire, seppur in maniera minima, con la moglie. Ne scrive oggi il Corriere della Sera, che sottolinea come lo sfortunato atleta riesca comunque a stringere la mano e ad alzare il pollice in su.

Attualmente l’ex pilota si trova ricoverato nel reparto di neurochirurgia di Padova e non può ancora parlare perché i medici gli tengono precauzionalmente il buco nella trachea, ma sembra che possa essere il prossimo passo. Insomma, dopo la seconda vita, quella iniziata dopo l’amputazione delle gambe in seguito ad un gravissimo incidente in pista, Zanardi è pronto a vivere una terza vita assieme alla moglie e al figlio, che gli stanno costantemente vicini.

Dopo aver fatto un frontale con un camion a giugno scorso, le condizioni di Zanardi sono parse sin da subito disperate. Poi le numerose operazioni per ricostruire il cranio e l’infezione che ha reso il recupero più difficile. Ora i segnali incoraggianti che fanno ben sperare in vista del 2021. Una buona notizia nel finale di un 2020 assai avaro di novelle positive.

Ultime notizie su Auto

Tutto su Auto →