Vaccino Pfizer: è arrivato l’ok dell’Ema. Conte: “Splendida notizia. Il 27 si parte”

L’Ema ha approvato il vaccino Pfizer-BioNTech contro il coronavirus e il Premier Giuseppe Conte ha commentato la notizia.

Non ci sono stati intoppi nella riunione del’Agenzia europea per i medicinali e il tanto atteso ok al vaccino Pfizer-BioNTech è arrivato. Anche il Premier Giuseppe Conte, attraverso i suoi canali social, ha brevemente commentato la notizia:

Il vaccino Pfizer-BioNTech è stato approvato dall’Ema e autorizzato dall’Unione Europea. Una splendida notizie. Avevamo auspicato l’arrivo dei vaccini entro la fine dell’anno. Il 27 dicembre si parte.

A dare l’annuncio è stato in conferenza stampa il direttore esecutivo dell’Ema Emer Cooke, che ha detto:

Il Comitato tecnico Chmp dell’Agenzia europea del farmaco Ema si è riunito oggi e ha raccomandato un’autorizzazione condizionata alla commercializzazione nell’Ue del vaccino sviluppato da BioNTech e Pfizer. La raccomandazione è per prevenire Covid-19 nelle persone a partire dai 16 anni di età.

Cooke ha spiegato che questa “valutazione approfondita” significa che viene garantita ai cittadini dell’Ue la sicurezza e l’efficacia di questo vaccino e che esso soddisfa gli standard di qualità necessari. Ha anche sottolineato come questo sia un grande passo avanti nella lotta contro la pandemia e che è un traguardo raggiunto grazie alla dedizione di scienziati, medici, sviluppatori e volontari della sperimentazione e anche grazie a molti esperti di tutti gli Stati membri dell’Ue.

Secondo il comitato tecnico dell’Ema ci sono “dati sufficientemente solidi sulla qualità, sicurezza e l’efficacia del vaccino, tali da raccomandarne un’autorizzazione condizionata” e in questo modo si avrà “un quadro controllato e solido per sostenere le campagne di vaccinazione a livello dell’Ue e proteggere i cittadini dell’Unione”.

Ricordiamo che lo studio clinico è stato molto ampio e ha coinvolto complessivamente circa 44mila persone, a metà delle quali è stato somministrato il vaccino, mentre all’altra metà è stata fatta un’iniezione placebo. L’efficacia in 36mila over 16, inclusi over 75, è stata del 95% circa nei partecipanti a rischio di Covid-19 in forma grave, ossia pazienti asmatici, con malattie polmonari croniche, diabete, ipertensione e obesità.

L’efficacia è rimasta costante indipendentemente dal genere p dal gruppo etnico. Il vaccino Pfizer-BioNTech, che si chiama Comirnaty, viene somministrato con due iniezioni nel braccio distanziate di almeno 21 giorni l’una dall’altra. Ci possono essere effetti indesiderati lievi o moderati che si attenuano entro pochi giorni e vanno dal dolore e gonfiore dove si fa l’iniezione a stanchezza, mal di testa, dolori muscolari e articolari, brividi e febbre.

Anche il ministro della Salute italiano Roberto Speranza ha commentato la notizia:

È a notizia che aspettavamo. La battaglia contro il virus è ancora molto complessa, come dimostrano anche le ultime notizie provenienti da Londra, ma avere a disposizione un vaccino efficace e sicuro apre una fase nuova e ci da più forza e fiducia.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →