Tennis, impresa di Sonego a Vienna: stende Djokovic 6-2, 6-1 e vola in semifinale

Lorenzo Sonego ha battuto il numero 1 Novak Djokovic 6-2, 6-1 a Vienna e ora vola in semifinale del torneo ATP 500.

Per Lorenzo Sonego non è stata una vittoria come le altre, perché è arrivata contro il numero 1 del mondo, ma nemmeno per Novak Djokovic è stata una sconfitta qualunque, perché è stata la peggiore della sua carriera in match al meglio di tre set. 6-2, 6-1 il risultato che tutti si aspettava al contrario, ossia in favore del serbo, e che invece è a favore dell’italiano. Perché Lorenzo Sonego oggi, nei quarti di finale del torneo ATP 500 Erste Bank Open 2020 a Vienna, è stato semplicemente strepitoso, ha messo insieme 26 vincenti ha concesso solo quattro errori non forzati di rovescio. Una prestazione mostruosa per il numero 42 del mondo che ora vola in semifinale dove troverà il vincente della sfida tra il bulgaro Grigor Dimitrov (numero 20) e il britannico Daniel Evans (numero 33). L’altra semifinale, invece, sarà tra il russo Andy Rublev, unica testa di serie (numero 5) rimasta in gioco, e il sudafricano Kevin Anderson.

Nel match di oggi Sonego è partito fortissimo brekkando Djokovic già nel primo e nel terzo game per portarsi immediatamente sul 4-0 tenendo sempre la propria battuta senza nemmeno concedere palle-break, poi ha chiuso il primo set sul 6-2 in 32 minuti. Nel secondo parziale ha fatto addirittura meglio: anche in questo caso break già nel primo game, poi ha sempre tenuto il suo servizio annullando tre palle per il contro-break a Djokovic nel quarto game, nel quinto ha trovato un altro break, poi ha di nuovo annullato tre palle per il contro-break e infine ha chiuso strappando ai vantaggi la battuta a Djokovic e concludendo sul 6-1 in 38 minuti. Durata totale della partita: un’ora e dieci minuti, come se di fronte avesse un giocatore qualunque e non il numero 1 del mondo vincitore di 17 Slam, 37 Masters 1000 e 81 titoli in totale.

I Video di Blogo