Misure restrittive per Natale, Cdm domani alle 18. Boccia: “Sbaglia chi pensa a cenoni”

Venerdì 18 dicembre alle 18 Consiglio dei Ministri per stabilire le nuove norme restrittive per Natale. Francesco Boccia anticipa qualcosa.

Per domani, venerdì 18 dicembre, è stato convocato un Consiglio dei Ministri alle ore 18 per prendere una decisione sulle restrizioni in vista del periodo natalizio. Intanto il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia ha anticipato qualcosa ai microfoni di SkyTg24 e ha detto:

È evidente che stiamo andando verso restrizioni nel periodo delle festività. Se qualcuno ipotizza feste, cenoni e assembramenti sbaglia clamorosamente. Questo non significa rinnegare nulla, il modello a zone rosse, arancioni e gialle continuerà anche a gennaio e febbraio. Solo per il periodo che va dalla vigilia di Natale all’Epifania, ora vediamo se fino al 3 o al 6 gennaio, più restrizioni ci sono e meglio è.

Quando gli è stato chiesto se le restrizioni varranno già per il weekend che sta per arrivare, Boccia ha risposto:

Fosse per me lo farei stasera, ma io sto parlando del periodo di festività. Per gli altri giorni ognuno ha il suo colore e molte regioni sono in area gialla: mi auguro solo che ci sia autodisciplina, io se vedo tante persone nelle strade vado a casa.

Boccia poi, facendo riferimento anche all’ordinanza annunciata oggi da Luca Zaia, Presidente della Regione Veneto, ha aggiunto:

Vogliamo tutti più restrizioni nel momento in cui il Paese si ferma. E il Paese si ferma durante le festività. Nel momento in cui siamo tutti a casa e quasi tutti fermi, ha senso mantenere il Paese aperto o no? Noi riteniamo di no, non solo io e Zaia. È stato detto in maniera chiara ieri con tutti i presidenti di regione, abbiamo tutti la stessa posizione. Si tratta di decidere nelle prossime ore quali restrizioni adottare, io penso che sia più opportuno restringere il più possibile.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →