Mariarosaria Rossi: da fedelissima di Berlusconi alla fiducia a Conte

Da “zarina azzurra” alla fiducia al governo Conte: la parabola di Mariarosaria Rossi, ex fedelissima di Silvio Berlusconi

Tra i “responsabili”, “costruttori” (o come volete chiamarli voi) corsi in aiuto di Giuseppe Conte, sta facendo molto rumore il nome di Mariasosaria Rossi. La senatrice di Forza Italia ha sorprendentemente votato la fiducia al governo ieri a Palazzo Madama (assieme al collega di partito Andrea Causin), suscitando subito la reazione di Antonio Tajani, numero due del partito fondato da Silvio Berlusconi. La Rossi sarà espulsa da Forza Italia, non ci sono altre possibili soluzioni ed è inevitabile che sarà un divorzio a dir poco clamoroso. Non fosse altro per il legame che c’è, o almeno c’era, tra la senatrice e l’ex presidente del Consiglio, oggi europarlamentare.

Mariarosaria Rossi non è passata mai inosservata dal momento in cui ha iniziato la sua carriera politica di fianco al Cavaliere. Ex animatrice e pr delle discoteche romane, è apparsa per la prima volta in prima fila con Forza Italia nel 2006. Berlusconi, raccontano, ne rimane folgorato, non solo per il suo fascino indiscutibile, ma anche per la sua dedizione alla causa. Non è un caso, infatti, che la Rossi sia presente nel video musicale “Meno male che Silvio c’è” e spesso la si vedrà assieme a Francesca Pascale in momenti di vita privata del leader storico forzista.

Mariarosaria Rossi: la zarina azzurra

Nel 2008 la prima elezione a deputata nella circoscrizione Lazio 1 con il Popolo della Libertà, l’incarico all’interno della Commissione Giustizia e una stanza a disposizione a Palazzo Grazioli. La Rossi ha all’interno della lussuosa villa di Berlusconi un ufficio tutto suo, dal quale acquisisce sempre maggior credito negli ambienti della politica, fino ad assumere il soprannome di “zarina azzurra”. Nel 2013 viene eletta senatrice sempre con il Pdl, ma una volta terminata l’avventura politica della coalizione di centrodestra, entra in Forza Italia. Secondo i bene informati, sarebbe principalmente merito suo se il partito riuscirà in poco tempo a ridurre sensibilmente il debito da 12 a 3 milioni di euro.

Da Berlusconi a Conte… in un voto

Anche quando le condizioni di salute di Berlusconi non sono state ottime, in seguito all’operazione al cuore, e i suoi più stretti consiglieri hanno “allontanato” diverse collaboratrici, Mariarosaria Rossi è rimasta di fianco all’ex premier in uscite pubbliche e in privato. Nel 2018, insomma, si guadagna la rielezione a senatrice sempre tra le fila di Forza Italia, ma l’idillio con il partito del “cavaliere” pare sia andato scemando fino all’atto di “responsabilità” di ieri: fiducia al governo Conte bis. L’espulsione evidentemente l’aveva già messa in conto.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Crisi di governo

Tutto su Crisi di governo →