Francia, 20.468 nuovi casi di COVID e 262 morti: si valuta di anticipare il coprifuoco alle 19

Nuovo record di casi di COVID-19 in Francia e governo si prepara ad annunciare un’ulteriore stretta. Alle 17 la conferenza del premier Jean Castex.

A quasi una settimana dall’istituzione del coprifuoco dalle 21 alle 5 in nove città della Francia, a cominciare da Parigi, ieri nel Paese è stato registrato un nuovo picco non soltanto nei contagi (+20.468 nuovi casi in 24 ore), ma anche 262 decessi tra ospedali (162) e case di riposo (100) legati al COVID.

Di fronte a questi numeri, che per motivi temporali non rappresentano ancora l’effetto delle misure restrittive in vigore da venerdì scorso, il governo starebbe valutando un’ulteriore stretta nelle aree più colpite, a cominciare dall’anticipare il coprifuoco a partire dalle ore 19.

A riferirlo, spiegando che si tratta di indiscrezioni in arrivo da fonti vicine al governo, è l’emittente RTL, che ha però precisato come le posizioni dei vari ministri coinvolti sarebbero tutt’altro che in concordi. Da un lato c’è l’ipotesi di anticipare il coprifuoco nelle città in cui è già stato istituito, dall’altra ci sarebbe invece l’idea di estendere il coprifuoco all’interno Paese per evitare che la situazione peggiori là dove invece è sotto controllo.

COVID-19 in Francia. Oggi l’annuncio del premier Jean Castex

Una decisione sarà sicuramente presa in giornata. È confermato, infatti, un nuovo discorso alla nazione da parte del Primo Ministro Jean Castex per le 17 di oggi, che sarà affiancato dal Ministero della Salute Olivier Véran.

Non è chiaro cosa dirà Castex ai cittadini, ma la stampa francese anticipa che il premier potrebbe annunciare la proroga dello stato di emergenza fino al 16 febbraio – al momento la scadenza è fissata per il 16 novembre – e la messa in stato di allerta, con tutte le misure restrittive del caso, di altri dipartimenti della Francia.

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →