Francia, prima notte di coprifuoco a Parigi e altre 8 città

Prima notte di coprifuoco a Parigi e in altre otto città della Francia dalle 21 alle 6. La misura in vigore per almeno 4 settimane.

È scattata alle 21 di ieri a Parigi e in altre otto città della Francia la misura più restrittiva dopo il lockdown totale in vigore dal marzo al maggio scorsi: il coprifuoco dalle 21 alle 6 che avrà una durata minima un mese, ma che potrà essere esteso di altre due settimane se il risultato non sarà quello sperato dal governo.

La misura riguarda 20 milioni di cittadini a Parigi, Marseille, Lyon, Lille, Saint-Etienne, Rouen, Toulouse, Grenoble e Montpellier, le aree al momento più colpite dalla seconda ondata della pandemia di COVID-19. I cittadini dovranno rimanere in casa a partire dalle 21 e potranno circolare, portando con sé un’autocertificazione da mostrare alle autorità in caso di controlli, soltanto per motivi di lavoro, visite mediche e ospedaliere urgenti, recarsi in farmacia o portare il cane a passeggiare.

Le multe previste partono da 135 euro per la singola infrazione, ma possono arrivare fino a 3.750 euro e 6 mesi di carcere nel caso della terza violazione accertata dalle forze dell’ordine, come confermato nei giorni scorsi dal Ministro dell’Interno Gérald Darmanin.

Rigidi controlli in tutto il Paese

La procedura di controllo è piuttosto dura e resa più facile dal numero piuttosto ridotto dei cittadini in circolazione. Le forze dell’ordine, lo precisa la stampa francese che ieri sera ha affiancato le autorità nella prima notte di controlli in diverse città del Paese, verificano che le persone in giro dopo le 21 abbiamo l’autocertificazione – valida per un’ora dal momento del download dall’app ufficiale messa a disposizione dal governo, quanto basta per muoversi da un punto A ad un punto B – e prestano particolare attenzione ai locali con la luce accesa, promettendo controlli quotidiani alle attività che alle 21 non hanno ancora chiuso i battenti, anche se in assenza di clientela.

Durante la prima notte di coprifuoco a Parigi e la sua periferia c’erano 1.350 agenti di polizia in servizio in aggiunta a quelli che, di norma, svolgono il turno di notte.

La manifestazione dei negazionisti a Parigi

Non tutti, però, hanno preso seriamente le nuove misure restrittive. Un gruppetto di negazionisti ha deciso di sfidare il coprifuoco a Parigi ed è sceso in strada nel I arrondissement della città al grido di “Libertà Libertà”. Le proteste sono andate avanti per circa una mezz’oretta fino all’intervento delle forze dell’ordine che hanno fatto disperdere il gruppetto di

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →