Denis Verdini condannato a 6 anni e mezzo per il crac del CCF

Definitiva la sentenza nei confronti dell’ex senatore per il fallimento del Credito Cooperativo Fiorentino: si costituirà in carcere

Diventa definitiva la condanna nei confronti di Denis Verdini. L’ex senatore, 69 anni, è stato condannato dalla Cassazione a 6 anni e mezzo di reclusione per il fallimento del Credito Cooperativo Fiorentino. Prescrizione, invece, per la parte della condanna a quattro mesi per truffa sui fondi dell’editoria. In appello, Verdini era stato condannato a 6 anni e 10 mesi. Per 20 anni presidente del CCF, Verdini è stato condannato per il dissesto finanziario che è costato al Fondo di garanzia delle banche cooperative circa 76 milioni di euro.

Crac CCF: prescritti alcuni reati

In primo grado, l’ex senatore di centrodestra era stato condannato a 9 anni, poi ridotti in secondo grado per alcune prescrizioni. Lunedì, il Pg della Suprema Corte Pasquale Fimiani aveva chiesto l’annullamento con rinvio della sentenza d’appello perché riteneva necessario un ulteriore approfondimento su numerosi episodi. Inoltre, per alcuni capi di imputazione sui fondi all’editoria, il Pg riteneva sopraggiunta la prescrizione. Dopo lo slittamento dell’udienza per ben due volte causa emergenza Covid, oggi il presidente della Quinta sezione penale, Paolo Antonio Bruno, ha emesso la sentenza definitiva. Verdini, ex coordinatore nazionale di Forza Italia, poi Ala, suocero del leader della Lega, Matteo Salvini, dovrà scontare la pena in carcere.

Legale Verdini: “Affronterà il carcere virilmente”

Franco Coppi, avvocato di Deni Verdini, si è espresso in questi termini dopo la lettura della sentenza: “Siamo profondamente delusi, sia perché il ricorso che avevamo  proposto a noi sembrava fondato, sia soprattutto perché il procuratore generale in un intervento molto motivato e molto persuasivo aveva chiesto l’accoglimento in larga parte dei nostri motivi di ricorso”. Ora, l’ex senatore si costituirà in carcere: “Purtroppo a questo punto mi pare che non ci siano esiti diversi – ha aggiunto Coppi – Per fortuna è un uomo molto forte e molto coraggioso e quindi pensiamo che saprà affrontare virilmente questa prova”.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →