Bollettino coronavirus 11 gennaio: 12.532 nuovi contagi su 91.656 tamponi. 448 i decessi

Le ultime news dall’Italia e dal mondo sull’emergenza COVID-19, il bollettino dell’11 gennaio e i contagi ufficiali registrati nelle ultime 24 ore

Il bollettino pubblicato dalla Protezione Civile e dal Ministero della Salute sulla diffusione del contagio da coronavirus COVID-19 è all’apparenza tra i più incoraggianti degli ultimi giorni, ma soltanto perché il dato molto basso dei nuovi positivi è legato ai tamponi effettuati durante il fine settimana, sempre in drastico calo rispetto ai giorni feriali. E così ecco che i 12.532 nuovi positivi confermati oggi sono emersi da 91.656 tamponi, quasi 50mila in meno rispetto a ieri. Il rapporto tra i tamponi analizzati e i positivi emersi è del 13,67%, in lenta crescita rispetto ai giorni scorsi.

La Regione che ha registrato oggi il più alto incremento di nuovi positivi è l’Emilia-Romagna (+1.942), seguita dal Veneto (+1.715) dalla Sicilia (+1.587) e dalla Lombardia (+1.488). Il Veneto di Luca Zaia, però, resta ad oggi la Regione col maggior numero di attualmente positivi (87.540), seguita dal Lazio (78.881) e dalla Campania (74.717).

Continuano a salire in Italia anche i ricoveri in regime ordinario: nelle ultime 24 ore l’incremento è stato di 176 unità che hanno portato il totale dei ricoveri a 23.603 in tutto il Paese: 3.522 si trovano in Lombardia, 2.887 nel Lazio, 2.705 in Piemonte e 2.582 nel Veneto. Di conseguenza, come visto ormai da mesi, anche le terapie intensive continuano a salire: il totale oggi è di 2.642 persone ricoverate in terapia intensiva, 27 in più di ieri e con 168 nuovi ingressi, 23 dei quali in Lombardia e 21 in Campania.

Oggi, dopo il calo di ieri, sono tornati a salire anche i decessi giornalieri: nelle ultime 24 ore 448 persone sono decedute in Italia a causa del COVID-19, 87 in più rispetto alle 361 vittime registrate ieri.

Coronavirus, lo schema dei dati dell’11 gennaio 2021

Bollettino coronavirus 11 gennaio

Ecco uno schema coi dati più rilevanti del bollettino di oggi sul coronavirus in Italia:

– 12.532 nuovi casi (ieri erano stati 18.627)
– 2.289.021 casi totali
– 448 decessi (ieri erano stati 361)
– 79.203 decessi in totale
– 16.035 nuovi guariti (ieri erano stati 11.174)
– 2.642 persone in terapia intensiva (+27 con 168 nuovi ingressi. Ieri erano 2.615)
– 1.633.839 dimessi e guariti in totale
– 549.734 persone in isolamento domiciliare
– 23.603 persone ricoverate con sintomi (+176, ieri erano 23.427)
– 575.979 attualmente positivi
– 91.656 tamponi effettuati (ieri erano stati 139.758, 27.983.049 in totale)

Coronavirus, la distribuzione in Italia all’11 gennaio 2021

Bollettino coronavirus 11 gennaio mappa

Questa è la distribuzione degli attualmente positivi tra le regioni italiane:

54.507 in Lombardia (+1.488)
87.540 in Veneto (+1.715)
14.985 in Piemonte (+609)
74.717 in Campania (+1.021)
61.466 in Emilia-Romagna (+1.942)
78.881 nel Lazio (+1.254)
9.020 in Toscana (+379)
42.819 in Sicilia (+1.587)
54.933 in Puglia (+622)
5.082 in Liguria (+226)
12.919 in Friuli Venezia Giulia (+361)
14.569 nelle Marche (+333)
11.380 in Abruzzo (+120)
17.257 in Sardegna (+231)
11.710 a Bolzano (+125)
4.272 in Umbria (+49)
9.629 in Calabria (+270)
1.994 a Trento (+69)
6.647 in Basilicata (+79)
422 in Valle d’Aosta (+27)
1.210 in Molise (+25)

Tornano a crescere i positivi in Cina

La Cina, il Paese che meglio di altri sembrava aver addomesticato il Covid-19, deve are i conti con un nuovo picco di contagi. Domenica ne sono stati registrati 103, il picco più alto negli ultimi 5 mesi. Secondo quanto riferisce la Commissione sanitaria nazionale, le infezioni trasmesse localmente sono 85, di cui 82 solo nella provincia di Hebei, mentre gli altri casi sono “importati” dall’estero. Secondo quanto riferiscono i media cinesi, sei tra province e città (Pechino, Jiangsu, Zhejiang, Tianjin, Hubei e Hunan) stanno fornendo team di medici ed esperti per fronteggiare il focolaio dell’Hebei. Le due città maggiormente colpite sono il capoluogo Shijiazhuang e Xingtai.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →