COVID-19, la situazione nelle scuole italiane? 1.120 positivi e almeno 99 focolai

Sono almeno 1.120 le scuole italiane in cui è stata riscontrata almeno una positività al COVID dal 14 settembre ad oggi. Quando arriva il report ufficiale?

A tre settimane dalla ripresa delle scuole nella gran parte del Paese e con la curva dell’epidemia tornata a salire in modo preoccupante, è possibile fare un collegamento tra i due aspetti? Per ora no e né il Ministero della Salute né quello dell’Istruzione ad oggi hanno diffuso un rapporto che certifichi l’incidenza dei contagi da COVID-19 nelle scuole d’Italia.

Un rapporto ufficiale esiste, o almeno è in fase di stesura, ma la sua pubblicazione, prevista per l’inizio della settimana scorsa a due settimane esatte dalla ripresa delle lezioni, è slittata per motivi non ancora chiariti. In attesa di quelli che potremo considerare i dati ufficiali, però, abbiamo qualcosa di ufficioso che può darci un’idea di quello che sta succedendo.

A compilare questo bilancio parziale – e non ufficiale, lo ribadiamo – sono due giovani volenterosi, lo studente di economia Lorenzo Ruffino, iscritto all’università di Torino, e il dottore di ricerca in Sistemi Decisionali in Canada Vittorio Nicoletta.

Come si è arrivati a questo bilancio?

I due giovani, proprio in assenza di dati ufficiali, si sono armati di pazienza e buona volontà e hanno compilato un documento elencando tutti i casi di COVID-19 legati alle scuole italiane di cui è stata data notizia. Basandosi sulla stampa come fonte e sulle segnalazioni degli stessi cittadini, i due hanno raccolti tutti i casi di positività nei vari istituti italiani, differenziando tra i casi singoli e quelli che possono essere definiti un piccolo focolaio (due o più persone positive nella stessa scuola)

Cosa dicono questi dati parziali su COVID-19 e scuola?

Mappa Casi COVID a Scuola

I dati, consultabili integralmente a questo indirizzo ci dicono che dal 14 settembre ad oggi sono 1.120 le scuole italiane in cui è stata riscontrata almeno una positività al COVID-19, mentre sono almeno 99 quelle in cui sono stati identificati almeno due casi di COVID-19 legati tra loro.

In 429 scuole, sempre secondo i dati raccolti dai due giovani, il contagio sarebbe avvenuto tra il 14 e il 23 settembre, mentre a partire dal 24 settembre, giorno in cui tutte le scuole italiane erano ufficialmente aperte, casi di COVID-19 sono stati accertati in 673 istituti.

In almeno 139 dei casi citati dai dati di Ruffino e Nicoletta, le scuole sono state temporaneamente chiuse, mentre negli altri casi è scattata la quarantena per la classe in cui è emerso un positivo.

In attesa dei dati ufficiali del governo, che a questo punto dovrebbero arrivare a breve, da questa raccolta di dati non sembra emergere un collegamento tra i casi di COVID-19 nelle scuole italiane e l’andamento crescente dell’epidemia.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →