Zanardi, ultimo bollettino: “Progressi significativi, ma quadro clinico resta complesso”

Comincia a interagire con l’ambiente che lo circonda.

I medici dell’Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico dell’ospedale San Raffaele di Milano hanno diffuso oggi un bollettino per informare sulle condizioni di Alex Zanardi, il campione di handbike che è ricoverato nell’ospedale lombardo dal 24 luglio dopo che le sue condizioni erano diventate instabili pochi giorni dopo il suo trasferimento in un centro di neuroriabilitazione nel Lecchese.

Ricordiamo che Zanardi ha avuto un grave incidente il 19 giugno scorso mentre partecipava con la sua handbike a un evento di beneficienza. Ha subito interventi di neurochirurgia e di ricostruzione cranio facciale.

Nell’ultimo bollettino viene spiegato che qualche giorno fa è stato sottoposto a un nuovo intervento e un altro lo attende nei prossimi giorni. Nel frattempo affronta sedute di riabilitazione cognitiva e motoria e comincia a interagire con l’ambiente. Nel bollettino viene spiegato:

“A fronte di progressi significativi per Alex Zanardi, i medici ribadiscono, comunque, il permanere di un quadro clinico generale complesso, sulla cui prognosi è assolutamente prematuro sbilanciarsi”

Inoltre si legge che per Zanardi è cominciato un ulteriore percorso chirurgico volto alla ricostruzione cranio facciale:

“Un primo intervento è già stato eseguito con successo, alcuni giorni fa, dal professor Mario Bussi ed è già in programmazione per le prossime settimane, un secondo intervento che sarà eseguito dal professor Pietro Mortini”

E nella nota si parla anche delle sue prime reazioni agli stimoli esterni:

“Da diversi giorni Zanardi è sottoposto a sedute di riabilitazione cognitiva e motoria, con somministrazione di stimoli visivi e acustici, ai quali il paziente risponde con transitori e iniziali segni di interazione con l’ambiente”