Washington: assembramenti e proteste pro-Trump

Centinaia di supporter di Donald Trump, molti dei quali senza mascherina, hanno protestato oggi contro l’ultima decisione della Corte Suprema

Centinaia di sostenitori di Donald Trump, presidente uscente degli Stati Uniti, si sono riuniti oggi a Washington per protestare in generale contro l’elezione di Joe Biden e più in particolare contro la decisione della Corte Suprema di non sostenere l’azione legale promossa dal Texas per provare a ribaltare l’esito del voto del 3 novembre scorso. La “marcia per Trump”, che era stata annunciata dallo stesso tycoon, è partita dalla sede del Congresso, a Capitol Hill, ed è stata accompagnata da scontri con la polizia.

Molti dei manifestanti erano per strada senza mascherina e in violazione delle norme sul distanziamento sociale, nonostante gli Stati Uniti stiano pagando un carissimo prezzo al Covid-19. Secondo le prime informazioni diffuse dai media USA, la polizia avrebbe provveduto a porre in stato di arresto 5 manifestanti. Durante la manifestazione, lo stesso Trump ha gettato benzina sul fuoco annunciando su Twitter che la “battaglia è solo all’inizio”.

Trump: “Abbiamo appena iniziato a combattere”

“Wow! Migliaia di persone si stanno riversando per le strade di Washington per stoppare il furto delle elezioni. Non lo sapevo, ma li ho visti!”, le parole dell’inquilino uscente della Casa Bianca, che ha sorvolato a bordo del Marine One, l’elicottero presidenziale, la folla radunata a Washington. “Abbiamo appena iniziato a combattere”, ha aggiunto sempre su Twitter.

Lunedì l’elezione di Biden sarà formalizzata col voto dello Us Electoral College, ma Trump non si arrenderà ed è ormai certo che al momento in cui ci sarà il passaggio di consegne con la cerimonia davanti al Campidoglio, il presidente uscente inscenerà qualcosa di eclatante.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Donald Trump

Tutto su Donald Trump →