M5S, Rousseau: sì alla fiducia a Draghi, Di Battista lascia

Gli iscritti alla piattaforma Rousseau danno il via libera alla fiducia a Mario Draghi: 44.177 per il sì, 33.360 i no. Di Battista va via

Governo Draghi sì o no? Il popolo dei 5 Stelle è chiamato a rispondere al quesito sulla piattaforma Rousseau fino alle 18 di giovedì 11 febbraio. Anzi, la domanda è formulata in maniera leggermente diversa: “Sei d’accordo che il MoVimento sostenga un governo tecnico-politico: che preveda un super-Ministero della Transizione Ecologica e che difenda i principali risultati raggiunti dal MoVimento, con le altre forze politiche indicate dal presidente incaricato Mario Draghi?“. Nei giorni scorsi il sostegno all’ipotesi è arrivata in maniera più o meno esplicita dai principali esponenti del Movimento, da Giuseppe Conte (“Nessun ostacolo a Draghi“, e “se fossi iscritto a Rousseau voterei sì“) a Luigi Di Maio (“Voto sì“),per finire a Beppe Grillo, che nel post sul suo blog intitolato “Per aspera ad astra” ha esposto quelli che dovrebbero essere i principali punti del nuovo governo con i 5 stelle. Nel frattempo, il fondatore del Movimento ha anche ironizzato con un meme sull’attesa di Draghi e Mattarella per l’esito del voto sulla piattaforma.

Oggi ha parlato anche Davide Casaleggio, protagonista nei giorni scorsi della presunta lite con Grillo riportata da Repubblica: “Tutte le volte che gli iscritti vengono chiamati a decidere in modo collettivo c’è una partecipazione che unisce. È un carattere distintivo del M5s. Io spero che ci sia una grande partecipazione a questo voto“, per poi aggiungere che “se dovesse vincere il No decideremmo tra voto contro e astensione“. Su Blogo seguiremo in diretta tutti gli aggiornamenti.

 

I Video di Blogo

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →