I negazionisti e sovranisti domani in piazza a Roma. La Questura: “Obbligo di indossare la mascherina”

I negazionisti del COVID-19 tornano in piazza a Roma, ma stavolta troveranno l’obbligo di indossare le mascherine anche all’aperto.

I negazionisti e i sovranisti si preparano a tornare in piazza a Roma in due diverse manifestazioni in programma per domani, sabato 10 ottobre, una un po’ più integralista dell’altra. Alle 14 circa un centinaio di persone, tra le quali figurano i Gilet Arancioni e Forza Nuova, si raduneranno in piazza della Bocca della Verità contro la “dittatura sanitaria e tecnocratica” che secondo loro sarebbe in atto in Italia.

In piazza a San Giovanni, invece, saranno i sovranisti a ritrovarsi per la cosiddetta Marcia della Liberazione che dovrebbe vedere la partecipazione, tra gli altri, dell’ex M5 Sara Cunial, Enrico Montesano e Rosita Celentano, e che, sulla carta, punta a dare voce “alle categorie e alle classi sociali duramente colpite dalla crisi economica e dalle politiche liberiste del governo“.

Il gruppo dei sovranisti che scenderanno in piazza a San Giovanni, forse più sovranisti addirittura del leader leghista Matteo Salvini, ha stilato un decalogo delle cose che chiedono a gran voce, 10 comandamenti che includono, tra l’altro, lo stop al 5G, la moneta sovrana in uno stato sovrano e la fine dello stato di emergenza.

Manifestazione anti-Mask con l’obbligo di mascherina

La situazione sanitaria in Italia è ben diversa da quella di poche settimane fa, quando un gruppetto di negazionisti del COVID-19 – e di una serie di altre cose – si era ritrovato in prossimità della Bocca della Verità. Se in quell’occasione le autorità non erano intervenute nonostante l’evidente assembramento e la pressoché totale assenza di mascherine, domani i manifestanti si ritroveranno a dover fare i conti con l’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto, un obbligo che nel Lazio è più restrittivo rispetto alla nuova regola introdotta a livello nazionale.

Stavolta, quindi, l’idea che un gruppo di persone chiaramente contrari ad indossare le mascherine si ritrovi in piazza per manifestare anche contro l’obbligo di indossare le mascherine in un momento in cui indossare le mascherine è obbligatorio ha messo in stato di allerta le autorità della Capitale, pronte a monitorare da vicini gli eventi di domani e pronte ad intervenire nel caso di evidenti violazioni delle norme anti-COVID.

La Questura di Roma ha già avvisato gli organizzatori delle manifestazioni che sarà obbligatorio indossare la mascherina e che si dovranno evitare gli assembramenti, mentre il Ministro dell’Interno Lamorgese ha ribadito anche oggi che i responsabili della sicurezza pubblica dovranno tenere massimo rigore e assoluta fermezza nei confronti di chi non rispetta le normative anti-COVID.

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →