Draghi: «il turismo in Italia più forte di prima». Da maggio green pass tra le regioni

Oggi la prima riunione ministeriale della Presidenza italiana G20. Presenti il presidente del Consiglio Draghi e il ministro del Turismo Garavaglia

Persone, pianeta, prosperità. Sono questi i principi indicati dal governo italiano nella definizione della  ripartenza del settore del turismo. Le strategie di azione sono contenute in un documento redatto nell’ambito della riunione ministeriale del G20 Turismo, alla presenza dei ministri del Turismo di tutti i Paesi membri del G20. Realizzate in collaborazione con l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), le linee guida di intervento si basano su sette settori: Mobilità Sicura, Gestione delle Crisi, Resilienza, Inclusione, Trasformazione Verde, Transizione Digitale, Investimenti e Infrastrutture.

La conferenza stampa del G20 Turismo

«Porremo regole chiare e semplici, affinché i turisti vengano da noi e viaggino in sicurezza», ha spiegato il presidente del Consiglio Mario Draghi al termine della conferenza stampa di martedì 4 maggio. Dalla seconda metà di giugno entrerà pienamente in funzione il cosiddetto Certificato Verde, un pass che permetterà di muoversi  all’interno dell’Unione Europea senza necessità di quarantena. Il certificato attesta infatti se una persona è guarita dal COVID-19, se ha effettuato un tampone con esito negativo o se è vaccinata. Dalla seconda metà di maggio verrà invece introdotto un pass verde nazionale, che permetterà di muoversi tra le regioni italiane qualora sussista almeno una delle tre condizioni già previste per il Green Pass europeo.

«Il nostro è un Paese che vive di turismo e tutto il mondo desidera venire qui. La pandemia ci ha costretto a chiudere temporaneamente, ma siamo pronti di nuovo a ospitare il mondo», ha detto Draghi. Secondo i dati del World Travel and Tourism Council, il settore turistico globale avrebbe visto diminuire il proprio PIL del 49,1% nel 2020.

La presidenza italiana del G20

Il G20 rappresenta il principale luogo di incontro delle 20 maggiori economie mondiali. I Paesi che ne fanno parte rappresentano l’80% del PIL mondiale, il 75% del commercio globale e il 60% della popolazione del pianeta. Stati membri del G20 sono: Arabia Saudita, Argentina, Australia, Brasile, Canada, Cina, Corea del Sud, Francia, Germania, Giappone, India, Indonesia, Italia, Messico, Regno Unito, Russia, Stati Uniti, Sud Africa, Turchia e Unione Europea. A questi si aggiunge la Spagna, invitato permanente.

L’Italia ne ha assunto la presidenza alla fine del 2020. Il vertice sul turismo rappresenta il primo di undici incontri che si svolgeranno nel 2021. Qui puoi trovare gli appuntamenti successivi e gli obiettivi fissati dal governo Draghi.

I Video di Blogo