Riapertura di cinema e teatri: tutte le regole

Pubblicate tutte le regole per la riapertura di cinema e teatri: ecco come sarà possibile tornare ad assistere agli spettacoli.

A lungo quella della riapertura di cinema e teatri – e in generale tutto ciò che riguarda gli spettacoli al chiuso e all’aperto –  è stata uno dei nodi principali sui quali ci si è interrogati.
Il 20 maggio sono state pubblicate le Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali, da parte della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, che contiene tutte le disposizione che è necessario seguire sia da parte dei gestori dei locali, sia da parte degli utenti.

Il documento può essere consultato e scaricato a questo link.

Le regole per la riapertura di cinema e teatri

All’interno di cinema e teatri vigeranno, in linea generale, quasi tutte le regole cui sono sottoposte le attività al chiuso (e all’aperto, in caso di spettacoli organizzati in aree esterne). Resta obbligatorio il distanziamento di almeno un metro per persone non facenti parte dello stesso nucleo familiare, e l’obbligo di indossare la mascherina.

In particolare:

  • Predisporre adeguate informazioni sulle misure di prevenzione da adottare.
  • Garantire l’accesso alle strutture in maniera ordinata, per evitare assembramenti, se necessario riorganizzando gli spazi.
    Ove possibile, è necessario predisporre percorsi separati in entrata e in uscita.
  • Privilegiare l’accesso tramite prenotazione.
  • Divieto di assistere in piedi agli spettacoli.
  • Eventuali interazione tra artisti e pubblico devono essere effettuate rispettando le raccomandazioni igienico-comportamentali, e il distanziamento di almeno due metri.
  • I vestiti e gli oggetti personali all’interno dei guardaroba devono essere collocati in appositi sacchetti protettivi.
  • Mantenere l’elenco delle presenze per un periodo di 14 giorni.
  • Obbligo di rilevare la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso quest’ultima superi i 37,5 °C.
  • Divieto di assistere in piedi agli spettacoli.
  • Rendere disponibili prodotti per l’igienizzazione delle mani in più punti del locale – in particolare all’entrata e in prossimità dei servizi igienici.
  • Ottimizzare l’assegnazione dei posti, e fare in modo che questi ultimi consentano un distanziamento minimo di un metro, garantendo una frequente pulizia degli ambienti e ricambio d’aria.

Inoltre, per quanto riguarda i teatri, e in particolare attività e spazi riguardanti artisti e personale:

  • Negli spazi comuni dedicati ad artisti e personale, è necessario mantenere il distanziamento interpersonale.
  • Va evitato l’uso promiscuo dei camerini, ed è necessario garantire una pulizia adeguata delle superfici.
  • I costumi di scena dovranno essere individuali, e non potranno essere condivisi dai singoli artisti salvo igienizzazione preventiva.
  • Gli oggetti usati in scena dovranno essere manipolati da attori muniti di guanti.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →