Bollettino coronavirus 5 dicembre 2020: +21.052 casi su 194.984 tamponi, 662 i decessi

Il bollettino sul coronavirus del 5 dicembre 2020: +21.052 nuovi casi su 194.984 tamponi, 662 i decessi

Sono 21.052 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia. Effettuati 194.984 tamponi, mentre i decessi aumentano di 662 per un totale dall’inizio della pandemia di 59.514. I guariti sono 23.923. Ancora incoraggiante il dato sulle terapie intensive, che calano di 50 unità e si attestano a 3.517. I ricoverati negli altri reparti Covid diminuiscono di 1.042 unità per un totale di 30.158.

In Lombardia i nuovi positivi sono 3.148 con 31.193 tamponi effettuati. Scende il tasso di positività dal 10.7 al 10%, mentre i decessi sono 111, contro i 147 delle 24 ore precedenti. I guariti sono 3.983, mentre calano sia i ricoverati nei reparti ordinari sia nelle terapie intensive.

In Veneto i nuovi positivi sono 3607 su 52.036 tamponi, di cui 16.386 molecolari e 35.677 rapidi. Il rapporto contagi-tamponi è al 6,93%, I decessi registrati nelle ultime 24 ore sono 108, per un totale da inizio emergenza di 4.173 vittime. Sono 7.740 i dimessi, 92 in più rispetto a ieri.

In Emilia-Romagna, a fronte di 18.663 tamponi eseguiti sono risultati 1.964 nuovi casi; 52 i decessi. In Toscana, 769 casi in più rispetto alle 24 ore precedenti, con 13.229 tamponi eseguiti. Secondo i dati forniti dall’Umbria, nella regione si registrano 7 morti, 226 nuovi positivi e 493 guariti. Nel Lazio, 1.783 casi positivi (48 in meno rispetto a ieri) e 32 deceduti. In Puglia, invece, i dati forniti dalla Regione parlano di 1.884 casi positivi su 10.119 test, mentre in Campania si segnalano 1.521 nuovi contagiati, di cui 138 sintomatici.

In Friuli Venezia Giulia, invece, sono stati rilevati 755 nuovi contagi su 7.853 tamponi. In Trentino, sono 226 nuovi casi, mentre in Valle d’Aosta si contano 46 casi di coronavirus su 405 tamponi. In Calabria, 306 nuovi positivi, -11 ricoverati e -5 terapie intensive.

Coronavirus | Le news del 5 dicembre 2020

La stretta annunciata dal governo col DPCM di Natale sarà accompagnata da una serie di controlli più ferre, come non si sono visti in questi ultimi mesi di limitazioni. Oggi la Ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, intervenuta a SkyTG24, ha confermato che le forze dell’ordine già impegnate sul territorio saranno potenziate durate il periodo di spostamenti ancora più limitati, a partire dal 21 dicembre prossimo:

Faremo dei controlli più incisivi alle frontiere e negli aeroporti per chi entra e chi esce. Dobbiamo stare davvero attenti perché l’esperienza di quest’estate non è stata un’esperienza positiva. Dobbiamo evitare una terza ondata. Le forze di polizia che utilizziamo sono un numero elevato: nel periodo natalizio ci saranno 70mila unità addetti a questo tipo di controllo, ma con grande senso di equilibrio dal momento che sono aperti i negozi anche per salvaguardare un certo tipo di economia.

Vaccini anti-Covid: le Forze Armate si occuperanno della distribuzione

Il Commissario Straordinario all’emergenza Coronavirus Domenico Arcuri ha annunciato, d’accordo con il ministro della Difesa Lorenzo Guerini e con il ministro della Salute Roberto Speranza, che l’hub nazionale di stoccaggio per la campagna di vaccinazione anti-Covid 19 sarà il sito della Difesa a Pratica di Mare, nel Lazio.

Si tratta di un hub intermodale militare di grandi dimensioni, che è in una posizione strategica per la distribuzione dei vaccini ed è in grado di accogliere vettori aerei ed elicotteri, oltre a essere in una collocazione ottimale per la connettività stradale.

Le fiale di vaccino verranno dunque concentrate nell’hub di Pratica di Mare, dove sono disponibili shelter di ampie dimensioni, che permetteranno di garantire la massima efficacia per la conservazione e i massimi livelli di sicurezza per gli stock. Le Forze Armate si occuperanno poi di distribuire i vaccini dall’hub a tutto il territorio nazionale in condizione di massima sicurezza, sfruttando diversi vettori per raggiugnere i numerosi punti di somministrazione previsti dal piano di vaccinazione che il governo sta approntando.

Bollettino coronavirus: la situazione in Italia fino al 4 dicembre

In attesa dei dati del bollettino coronavirus di oggi, 5 dicembre 2020, rivediamo i dati totali fino al 4 dicembre:

  • 757.702 attualmente positivi
  • 1.688.939 casi in totale da inizio pandemia
  • 58.852 morti in totale da inizio pandemia
  • 872.385 dimessi/guariti in totale da inizio pandemia
  • 3.567 persone ricoverate in terapia intensiva
  • tasso positivi/test all’11,3%

Distribuzione per regioni degli attualmente positivi:
Lombardia: 116.702
Piemonte: 68.476
Campania: 101.856
Veneto: 72.929
Emilia-Romagna: 70.056
Lazio: 93.837
Toscana: 33.279
Sicilia: 39.350
Puglia: 42.544
Liguria: 11.027
Friuli Venezia Giulia: 15.173
Marche: 19.361
Abruzzo: 17.792
P.A. Bolzano: 11.186
Umbria: 6.423
Sardegna: 14.501
Calabria: 10.575)
P.A. Trento: 2.506
Basilicata: 6.444
Valle d’Aosta: 1.080
Molise: 2.605

I Video di Blogo

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →