Alitalia, firmato il decreto di costituzione della newco

I Ministri dell’Economia, Infrastrutture e Trasporti, Lavoro e Sviluppo Economico danno il via libera alla costituzione della newco Alitalia.

La nuova Alitalia è diventata realtà. O quasi. Questa sera i quattro Ministri competenti – Economia, Infrastrutture e Trasporti, Lavoro e Sviluppo Economico – hanno firmato il decreto che ufficializza la costituzione della newco per il trasporto aereo in Italia.

Il decreto firmato da Gualtieri, De Micheli, Catalfo e Patuanelli dà il via libera alla costituzione della nuova società e ufficializza la composizione del Consiglio di Amministrazione e del collegio sindacale, ma per l’operatività della nuova Alitalia ci vorrà ancora qualche settimana.

Entro i prossimi 30 giorni il decreto arriverà in Parlamento e verrà presentato il nuovo piano industriale per i primi cinque anni di vita della nuova Alitalia, ma bisognerà attendere anche il parere della Commissione Europea sugli aiuti che la vecchia Alitalia ha ricevuto da quando fu commissariata nel 2017.

Se tutto procederà come da programma, senza ritardi o slittamenti, la nuova Alitalia potrebbe diventare operativa già dall’inizio del 2021 con 90 aerei e 6.500 dipendenti. Sarà il piano industriale a fissare le tratte e la frequenza dei voli, sia nazionali che internazionali, ma stando a quanto anticipato nei giorni scorsi dal nuovo amministratore delegato, Fabio Maria Lazzerini, la nuova società potrebbe puntare su tratte di lungo raggio come verso gli Stati Uniti e il Sud America, ma anche il Giappone.

Il consiglio di amministrazione della nuova Alitalia

  • Fabio Maria Lazzerini (Amministratore Delegato)
  • Francesco Caio (Presidente)
  • Alessandra Fratini
  • Angelo Piazza
  • Lelio Fornabaio
  • Frances Vyvyen Ouseley
  • Simonetta Giordani
  • Silvio Martuccelli
  • Cristina Girelli

Il collegio sindacale della nuova Alitalia

  • Paolo Maria Ciabattoni
  • Giovanni Naccarato
  • Marina Scandurra
  • Gianfranco Buschini
  • Serena Gatteschi

Le dichiarazioni dei ministri

Pochi minuti dopo la firma del decreto, il Ministro dell’Economia Gualtieri ha spiegato che “la newco rappresenta il primo passo verso la costituzione di un vettore di qualità capace di competere sul mercato internazionale. Poniamo le basi per il rilancio del trasporto aereo italiano, attraverso la scelta di manager di primo livello e grande competenza in grado di elaborare e attuare un piano industriale solido e sostenibile“.

La Ministra De Micheli ha prontamente sottolineato la discontinuità col passato e messo in evidenza come la nuova compagnia aerea dovrà servire anche a rilanciare il turismo italiano, un particolare evidenziato anche dalla Ministra Catalfo:

Abbiamo bisogno di una compagnia di bandiera che aiuti l’Italia a ripartire. Con la nascita della Newco siamo di fronte ad una sfida ambiziosa, che occorre necessariamente vincere per dotare il Paese di un vettore aereo competitivo e qualificato, che valorizzi le professionalità e le competenze che in questo settore abbiamo da sempre espresso.

I Video di Blogo

Milano: scippo in diretta nella metropolitana (VIDEO)

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →