Terrorismo: Alice Brignoli arrestata in Siria, la chiamavano “mamma Isis”

Arrestata in Siria dai carabinieri del Ros Alice Brignoli, moglie del militante dell’Isis Mohamed Koraichi, italiano di origini marocchine

Fuggita in Siria nel 2015 con il marito e i figli per unirsi al Califfato, Alice Brignoli è stata arrestata dai carabinieri del Ros. L’accusa nei confronti della donna, moglie del militante italiano di origine marocchina Mohamed Koraichi, è di associazione a delinquere con finalità di terrorismo. Finisce così la fuga di “mamma Isis”, ma anche i figli della donna sono stati rintracciati dai militari, che hanno provveduto subito al rimpatrio.

Secondo quanto emerso dalle indagini, nel 2015 Alice Brignoli e Mohamed Koraichi avevano lasciato l’Italia (Bulciago, in Lombardia) con i loro tre figli per unirsi alla causa dell’Isis. Una volta in Siria, l’uomo avrebbe partecipato ad alcune operazioni militari del Califfato, mentre la moglie avrebbe avuto, si legge nelle informative dei Ros, un “ruolo attivo nell’istruzione dei figli alla causa del jihad”.

Il provvedimento cautelare è stato emesso dal gip di Milano nell’ambito dell’operazione “Match” e su richiesta della Sezione distrettuale antiterrorismo della procura milanese.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Terrorismo

Tutto su Terrorismo →