Ospedale Sacco, focolaio di almeno 20 infermieri e un medico positivi al coronavirus

All’Ospedale Sacco di Milano scoperto un focolaio di almeno 20 infermieri e un medico infettati dal coronavirus nel reparto cardiologia.

All’Ospedale Sacco di Milano il reparto di cardiologia è stato svuotato e santificato a causa della scoperta di un focolaio di coronavirus. Ben venti infermieri e un medico sono risultati contagiati e anche 5-7 pazienti come minimo, anche se gli altri pazienti sono tuttora sottoposti a continui tamponi per verificare che non siano stati contagiati. In reparto al momento non sono accettati nuovi pazienti e chi si presenta con patologie cardiologiche viene mandato al Fatebenefratelli.

Il cluster di Covid-19 è stato scoperto grazie all’esame effettuato su un’infermiera che lavora in cardiologia e che aveva manifestato blandi sintomi influenzali. È stata allora sottoposta a tampone e trovata positiva. A quel punto sono stati effettuati tamponi a tappeto a chiunque avesse frequentato il reparto ed è stato trovato il focolaio.

A quanto pare a portare il virus nel reparto è stato un altro infermiere, che si è contagiato al di fuori dell’ospedale e poi ha contagiato sia persone esterne al luogo di lavoro, sia i colleghi. Fa uno strano effetto sapere che il virus riesca a spargersi così facilmente in un luogo in cui dovrebbero essere prese tutte le precauzioni possibili per evitare contatti diretti tra il personale e tra personale e pazienti.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →