Open Arms, chiesto il rinvio a giudizio per Matteo Salvini

Salvini è accusato di sequestro di persona per «aver tenuto in mezzo al mare, per sei giorni, 147 migranti salvati dall’Ong Open Arms, nell’agosto 2019»

Il Procuratore capo di Palermo Francesco Lo Voi ha chiesto il rinvio a giudizio di Matteo Salvini nell’ambito della vicenda Open Arms. L’ex ministro dell’Interno è accusato di sequestro di persona e rifiuto d’atti d’ufficio per «aver tenuto in mezzo al mare, per sei giorni, 147 migranti salvati dall’Ong Open Arms, nell’agosto 2019». Nell’aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo, oltre al procuratore capo Francesco Lo Voi, anche il procuratore aggiunto Marzia Sabella e il sostituto procuratore Geri Ferrara

«Non vedremmo come in un caso come questo non si possa chiedere il rinvio a giudizio» ha detto Lo Voi, secondo cui non sarebbe esistita alcuna condivisione di decisioni all’interno del governo, ma l’azione sarebbero state attuata esclusivamente da Salvini.

☀️Buongiorno e buon sabato da Palermo, Amici. Pronto all’udienza in tribunale come “sequestratore di persona”: ieri, oggi e domani sempre a difesa dell’Italia.Grazie di esserci, non si molla mai 🇮🇹

Posted by Matteo Salvini on Saturday, March 20, 2021