Motovedetta italiana speronata da peschereccio tunisino: aperto il fuoco

Un’unità della Guardia di Finanza ha aperto il fuoco contro il peschereccio tunisino Mohanel Anmed che ha ignorato l’alt e speronato una motovedetta

Un’unità della Guardia di Finanza ha aperto il fuoco contro un peschereccio tunisino, il “Mohanel Anmed”, che aveva calato le reti a 9 miglia dalla costa di Lampedusa. Guardia Costiera e Fiamme Gialle hanno fatto partire dunque il controllo, ma all’alt da parte delle autorità italiane, l’imbarcazione non si è fermata e ha speronato la motovedetta. A quel punto, l’inseguimento in acque internazionali è stato inevitabile, con le autorità italiane costrette anche ad aprire il fuoco.

La Guardia di Finanza è infine riuscita a fermare il “Mohanel Anmed”, che ora sarà condotto nel porto di Lampedusa per espletare tutte le procedure previste in casi come questo.

I Video di Blogo