A Jesi un mendicante vince al Gratta e Vinci e ricompensa la tabaccheria e gli impiegati della banca

Si chiama Tiziano ed è un 60enne rimasto disoccupato qualche anno fa.

Una favola moderna arriva da Jesi dove un mendicante ha vinto 300mila euro con un Gratta e Vinci da 5 euro e ha subito dimostrato la sua generosità e riconoscenza. Si chiama Tiziano ed è un sessantenne che qualche anno fa ha perso il suo lavoro da impiegato in una ditta di pulizie. Essendo già anziano, per lui è stato impossibile trovare un altro lavoro e, mentre viveva con la anziana madre, ha cominciato a fare il mendicante, anche se, di fatto, è più un artista di strada, visto che chiedeva una ricompensa sempre allo stesso semaforo per un breve show che faceva con il suo cappellino.

Tiziano era ormai conosciuto da tutti gli automobilisti che passavano solitamente da quel semaforo. Ora non dovrà più esibirsi o, se lo farà, non avrà più bisogno di chiedere dei soldi in cambio, visto che in un attimo è diventato ricco. La fortuna, ogni tanto, ci vede benissimo e ha deciso di aiutare una persona realmente bisognosa. Tiziano, infatti, ha vinto 300mila euro con un biglietto da 5 euro e, appena è riuscito a riscuotere la vincita, ha invitato a cena tutti i dipendenti della filiale della banca che lo ha aiutato a incassarla e ha anche ricompensato con un cospicuo assegno i proprietari della tabaccheria delle Logge di Viale Verdi dove aveva acquistato il biglietto.

La tabaccaia ha anche raccontato che Tiziano, per se stesso, era incerto se comprarsi subito un’automobile, ma alla fine ha preferito acquistare una bicicletta. Intanto si è accorciato la barba e i capelli e ora potrà godersi la vincita senza dover più elemosinare al semaforo.