L’agente di Maradona: “Ambulanza in ritardo, idiozia criminale”. E il Papa manda un rosario

Mentre Papa Francesco invia un rosario e una lettera alla famiglia Maradona, l’agente e legale del Pibe de Oro accusa i soccorsi.

Il giorno dopo la morte di Diego Armando Maradona, al dolore comincia a fare spazio la rabbia tra i suoi famigliari e il suo entourage. Oggi, infatti, Matias Morla, agente e avvocato del Pibe de Oro, ha diffuso una nota stampa nella quale accusa esplicitamente i soccorsi di aver tardato:

È inspiegabile che per 12 ore (dalle 23 di martedì alle 11 di mercoledì, ndr) il mio amico non abbia ricevuto attenzione o controllo da parte del personale sanitario chiamato a svolgere questo compito. L’ambulanza ha tardato oltre mezz’ora ad arrivare, è stata un’idiozia criminale. Questo fatto non deve passare sotto silenzio, chiederò che si indaghi fino alle ultime conseguenze. Come mi diceva Diego: ‘Voi siete i miei soldati, agite senza pietà’.

Morla ha concluso:

Per definire Diego in questo momento di profondo dolore posso dire che è stato una bravo figlio, il miglior calciatore della storia e una persona onesta. Riposa in pace, fratello.

Morla ha anche detto di averlo già saluto nella camera ardente, che deve essere un momento intimo e famigliare, anche se, in realtà, è stata allestita presso la Casa Rosada e aperta al pubblico. Al momento sulla morte di Maradona si hanno i risultati dell’autopsia preliminare, dalla quale è emersa come causa una insufficienza cardiaca acuta in un quadro condizionato da una miocardiopatia dilatativa, con conseguente edema polmonare.

Morte di Maradona, l’affetto di Papa Francesco

Il connazionale più illustre di Diego Armando Maradona è certamente Papa Francesco, che ieri ha subito espresso il suo dolore. Il direttore della Sala Stampa vaticana Mateo Bruni, infatti, ieri sera ha detto che il Pontefice “ripensa con affetto alle occasioni di incontro di questi anni e lo ricorda nella preghiera, come ha fatto nei giorni scorsi da quando ha appreso delle sue condizioni di salute”. Il riferimento è agli incontri avvenuti nel 2014 per la Partita della Pace e nel 2015 per le iniziative e i progetti di Scholas Occurentes.

Oggi si è saputo inoltre che Papa Francesco ha inviato alla famiglia di Maradona una lettera accompagnata da un rosario. Probabilmente per molti tifosi il Papa sarebbe l’unico ecclesiastico all’altezza per la celebrazione dei funerali del Pibe de Oro.