Incidenti sul lavoro. Orlando, al tavolo con i sindacati per l’assunzione di 2100 ispettori

Intanto nella giornata di oggi si riunisce la commissione parlamentare d’inchiesta sulle morti bianche, a oltre un anno di distanza dalla sua istituzione

Nei primi cinque mesi del 2021, in Italia sono state registrate 190 morti sul lavoro. Dieci nell’ultima settimana. Come quasi tutto quello che accade in Italia, per far sì che la politica si accorgesse dell’emergenza, doveva scapparci il morto. I morti, in questo caso. Tantissimi, come dicono i numeri. Per provare a smuovere la situazione, ieri il ministro Andrea Orlando ha incontrato i sindacati “per definire insieme i prossimi interventi” per trovare una soluzione a questo problema. Stando a quanto riportano i giornali, il ministro avrebbe già in mente la nomina di un nuovo vertice per l’Ispettorato nazionale del lavoro e il concorso per l’assunzione di 2100 ispettori di sicurezza, da attuare già dalle prossime settimane.

L’incontro, che ha visto anche la presenza di Roberto Speranza, ministro della salute, ha visto come interlocutori i segretari di CgilCisl e Uil Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri. E nella giornata di oggi, a un anno dalla sua istituzione, in Senato si riunisce finalmente la Commissione parlamentare d’inchiesta sulle condizioni di lavoro in Italia, sullo sfruttamento e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro pubblici e privati. 

“La sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro devono essere una priorità – ha detto Orlando durante la riunione – lo spirito di unione e di collaborazione messo in campo tra Governo, lavoratori e imprese in questi mesi per i protocolli anti Covid-19 deve animare una nuova stagione che contrasti gli infortuni e le morti sul lavoro”. Per farlo, stando a quanto si apprende da fonti di agenzia, Orlando ha “chiesto al Csm di disporre la messa fuori ruolo di Bruno Giordano”, affinché possa essere posto a capo dell’Ispettorato nazionale lavoro. “E’ mia intenzione procedere a breve ad un nomina”, avrebbe spiegato ancora il ministro dem, “c’è un provvedimento già avviato per l’assunzione di 2100 unità di personale all’Ispettorato del lavoro”.

IL PARERE DEI SINDACATI

I Video di Blogo