Il grande progetto di Eni per la transizione energetica: collaborazione e innovazione

JUST è l’appello di Eni a realizzare una transizione energetica equa e sostenibile che coinvolga l’intera supply chain.

Eni fa sul serio sul fronte della transizione energetica equa e sostenibile. Il Piano d’Azione 2020-2023 e il Piano strategico di lungo termine al 2050 mettono nero su bianco l’impegno di Eni per i prossimi anni e in questo ambizioso obiettivo si inserisce il vero e proprio invito lanciato da Eni ai fornitori di oggi e a quelli di domani.

JUST (Join Us in a Sustainable Transition), questo il nome scelto da Eni per questo invito globale, punta al coinvolgimento dell’intera supply chain tramite iniziative concrete e un dialogo aperto con tutti. Costantino Chessa, Responsabile Procurement di Eni, ha presentato questo invito in modo chiarissimo e preciso:

JUST è un invito rivolto ai nostri fornitori, di oggi e domani, per costruire un ecosistema di imprese che vogliono diventare protagonisti con Eni di questo cambiamento e aiutarci a realizzare una transizione energetica equa e sostenibile.
Una trasformazione che consenta di tutelare il nostro ambiente, ridurre le emissioni, favorire la crescita, adottare modelli di circular economy e rendere lo sviluppo il motore di un futuro sostenibile per tutti. Vogliamo approfondire le best practices di sostenibilità di chi già lavora con noi, per valorizzarne i punti di forza sui temi della sostenibilità e cerchiamo player innovativi in grado di portarci nuove esperienze, competenze e processi.
L’obiettivo è quello di condividere i progetti più innovativi, le storie di successo, le competenze, le soluzioni tecnologiche e le iniziative che puntano alla tutela dell’ambiente, alla crescita sociale ed allo sviluppo economico. Solo così potremo accelerare questa trasformazione.

JUST, ispirato ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU, introduce una serie di novità nelle varie fasi del processo di Procurement:

  • rafforzamento dei criteri di sostenibilità nelle valutazioni di qualifica;
  • condivisione di piani di sviluppo per misurare la crescita dei fornitori sui diversi temi della sostenibilità;
  • orientamento degli strumenti di market intelligence al co-design delle specifiche tecniche, in un’ottica di equilibrio sociale-economico-ambientale sostenibile;
  • adozione di meccanismi premianti e “bonus sostenibilità” di gara;

L’appello JUST di Eni si inserisce nella piattaforma di collaborazione eniSpace, un luogo in cui i fornitori possono raccontare le loro esperienze, rimanere aggiornati sulle opportunità di business e le iniziative Eni e mettersi in gioco partecipando alle sfide di innovazione lanciate sul canale Innovation Match.

Oltre a JUST, la piattaforma eniSpace è costituita da tre macro sezioni strutturate per consentire la condivisione di idee, la ricerca di soluzioni innovative e la possibilità di partecipare a contest sui principali temi legati alla transizione energetica:

Opportunità di Business permette ai fornitori di verificare quali sono le categorie merceologiche su cui sono attive le ricerche di nuovi player, candidarsi per un nuovo processo di qualifica, avere accesso ai bandi di gara e scoprire le opportunità di collaborazione con Eni sulle principali iniziative di business.

Innovation Match, invece, è la sezione aperta a tutti gli attori dell’innovazione che vogliono rimanere aggiornati sui progetti Eni e mettere in gioco le proprie idee e tecnologie, proponendo soluzioni originali e distintive in risposta alle sfide lanciate da Eni.

Agorà, come si può evincere dal nome, è uno spazio virtuale di confronto per dare visibilità a storie, progetti e best practices. Si tratta di un vero e proprio luogo in cui ospitare e valorizzare le realtà industriali ed le esperienze considerate distintive e di interesse su temi come l’innovazione, la sostenibilità e la transizione energetica.

I Video di Blogo