COVID-19, l’app Immuni funzionerà anche in Europa

Da ottobre l’app Immuni funzionerà anche in Europa, grazie al sistema che permette alle app dei vari Paesi UE di dialogare tra loro.

L’applicazione Immuni per il tracciamento dei contagi in Italia non ha ottenuto per ora il successo sperato. Lo strumento aggiuntivo contro l’epidemia da COVID-19 messo gratuitamente a disposizione dal governo italiano a tutti i cittadini è stato scaricato 6,4 milioni di volte dal giorno del suo rilascio al 25 settembre scorso.

I dati ufficiali diffusi da Immuni parlano di un’adozione del 9,9%, che tende a salire più ci si post al nord del Paese – il picco nella Provincia Autonoma di Bolzano col 15,1% – e scendere nel sud del Paese con appena il 5,4% in Sicilia e il 6,6% in Campania.

Immuni funzionerà anche in UE

La riapertura della scuola ha dato una sferzata ai download di Immuni, scaricata 500mila volta dal 14 settembre scorso, ma la svolta nell’utilizzo più diffuso dell’applicazione potrebbe arrivare dal suo funzionamento anche nel resto del territorio europeo, anticipato oggi dall’ANSA anche con una data: il 17 ottobre 2020.

Secondo l’agenzia di stampa, infatti, Immuni sarà tra le prime applicazioni, insieme a quelle in uso in Germania ed Irlanda, a dialogare col sistema europeo per il tracciamento dei contatti. Nei giorni successivi, inoltre, si aggiungeranno anche le app per il tracciamento dei contatti attive in Belgio, Cipro e Lituania, mentre non è chiaro se aderiranno al progetto anche quelle attive negli altri Paesi UE, dalla Francia all’Austria, passando per Spagna, Portogallo e Danimarca.

Gli utenti che utilizzano Immuni non dovranno fare nulla, così come i cittadini degli altri Paesi UE che si recheranno in Italia. Le app comunicheranno tra di loro e saranno in grado di raccogliere i codici univoci dei dispositivi su cui sono installate e, come accade con Immuni in Italia, confrontarli coi codici dei dispositivi degli utenti risultati positivi al COVID-19 e inviare le dovute notifiche, così da permettere ai destinatari delle stesse di effettuare tutti gli accertamenti del caso.

La media europea di download delle applicazioni di tracciamento è al momento ferma al 10%, assolutamente in linea con la situazione in Italia, ma nei giorni scorsi la Commissione Europea ha invitato i Paesi che le hanno introdotte ad incentivarne l’utilizzo, sempre garantendo la massima protezione dei dati personali degli utenti.

Come scaricare l’app Immuni

L’applicazione Immuni è scaricabile gratuitamente dagli utenti di iPhone e dispositivi Android, anche se non tutti i dispositivi in commercio sono compatibili. Se siete in possesso di un dispositivo iOS potete scaricare Immuni da questo indirizzo, mentre gli utenti Android possono scaricare l’app da qui .

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →