Calabria: prete positivo al Covid fa bere i fedeli dal suo stesso calice (VIDEO)

Chiusa la chiesa di San Nicola a Lungro, centro calabrese in provincia di Cosenza: il parroco è risultato positivo al Covid, ma no solo…

Chiusa la chiesa di San Nicola a Lungro (Cosenza), quella nella quale il prete – poi risultato positivo al coronavirus – faceva bere i fedeli dallo stesso suo calice. Il sindaco di Lungro, Giuseppe Satoianni, ha disposto la chiusura della chiesa cittadina dopo che il parroco è risultato positivo al covid-19. Ora un’intera comunità è in allarme, perché come dimostra un video pubblicato sui social network e successivamente rimosso, il sacerdote pochi giorni prima della positività ha fatto bere decine di parrocchiani dal suo stesso calice durante la comunione.

Si tratta di una pratica diffusa, ma che le norme anti Covid non dovrebbero consentire. Ora, dopo aver abbassato la mascherina e bevuto dallo stesso calice del prete “positivo” al termine di una messa celebrata con rito greco, le autorità sanitarie locali sono costrette agli straordinari. Il prete si trova in isolamento, così come in isolamento è il confratello che ha celebrato la messa con lui. Dovranno dare entrambi spiegazioni sul mancato rispetto del distanziamento e delle altre norme di contrasto alla diffusione del coronavirus.

Al contempo, le autorità sanitarie calabresi stanno cercando di individuare le persone che hanno preso parte alla funzione religiosa in modo da sottoporle a tampone e tracciare i loro contatti.

Video: i fedeli bevono dallo stesso calice del prete “positivo”

Lungro (CS), tutti a bere dallo stesso calice durante funzione religiosa: Chiesa chiusa per sanificazione

Decine di fedeli hanno bevuto dal suo calice durante una messa svolta secondo il rituale bizantino. Il sacerdote è risultato positivo al covid e la Cattedrale di San Nicola di Mira, di Lungro (CS), capitale religiosa degli italo-albanesi continentali, sede dell’Eparchia bizantina, è stata chiusa per essere sanificata. Si temono altri casi

Posted by Calabria News on Monday, December 28, 2020

I Video di Blogo

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →