Caos in Calabria: il commissario alla Sanità Zuccatelli si è dimesso

La Calabria di nuovo senza il commissario alla Sanità. Giuseppe Zuccatelli si è dimesso e il piano operativo anti-COVID non c’è ancora.

In piena pandemia e con le misure più restrittive in vigore, la Calabria non soltanto continua a non avere un piano operativo anti-COVID, ma da oggi è anche alla ricerca della persona che dovrebbero metterlo in piedi: il commissario regionale alla Sanità.

Dopo le dimissioni di Saverio Cotticelli, travolto dalle polemiche dopo l’incredibile scoperta da lui fatta grazie ad un giornalista di Report (il piano anti-COVID era una sua responsabilità, ma sembrava non saperlo), il governo aveva nominato velocemente Giuseppe Zuccatelli, ma le dichiarazioni pronunciate a più riprese in questi mesi di pandemia hanno fatto saltare anche la sua di testa.

Oggi, dopo un colloquio telefonico col Ministro della Salute Roberto Speranza, Zuccatelli ha ufficializzato le proprie dimissioni, chieste dal Ministro, da Commissario ad acta della sanità della Regione Calabria. La conferma è arrivata dallo stesso Zuccatelli al Corriere Della Sera:

Me l’ha chiesto il ministro della Salute Roberto Speranza e come avevo già anticipato durante l’intervista a Buongiorno regione, ho rassegnato le dimissioni. […] Ho fatto una gaffe ed è giusto che paghi. Spero che chi ha commesso o detto delle idiozie, in passato, faccia la stessa cosa.

Il piano operativo anti-COVID per la Regione Calabria non c’è ancora e a precisarlo in mattinata era stato proprio Zuccatelli che, di fronte alla mancata notifica del decreto con l nomina, di fatto non è stato in grado in questi giorni di svolgere il ruolo per cui era stato chiamato.

COVID-19 in Calabria. Chi prenderà il posto di Zuccatelli?

Tra i nomi al vaglio per sostituire Zuccatelli c’è quello di Gino Strada, che nei giorni scorsi aveva avuto un colloquio telefonico col Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Nessuna proposta, poi, è stata davvero avanzata e in queste ore al nome del fondatore di Emergency si è affiancato quello del calabrese Eugenio Gaudio, l’ex Rettore dell’Università La Sapienza di Roma e già responsabile della sezione di Anatomia Umana del Dipartimento di Scienze Anatomiche, Istologiche, Medico Legali e dell’Apparato Locomotore.

Ora che Zuccatelli ha ufficializzato le proprie dimissioni, il nuovo Commissario della sanità della Regione Calabria dovrà essere scelto a tempo record: si sono già perse settimane preziosissime e ogni giorno che passa senza un vero piano anti-COVID rischia di aggravare ulteriormente una situazione già drammatica.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →