Burioni: “Se approvato il 29 dicembre, vaccino sia somministrato dal 30 senza sosta”

Roberto Burioni sottolinea l’urgenza di procedere immediatamente alla vaccinazione non appena i vaccini saranno approvati da Fda ed Ema.

Il virologo Roberto Burioni è stato stasera ospite, come sempre, di “Che tempo che fa” su Raitre, intervistato da Fabio Fazio. Quando gli è stato chiesto a “che punto siamo?” il professore del San Raffaele ha spiegato:

Il punto è stabile, ma in questo momento io sono attento a due elementi: primo i nostri comportamenti, ma soprattutto quello che dovrebbe essere l’imminente arrivo del vaccino. Negli Usa dovrebbe essere approvato il 10 dicembre, in Europa il 29 dicembre o forse addirittura prima. Nel momento in cui Fda ed Ema, in maniera indipendente, avranno detto che il vaccino è sicuro, bisognerà cominciare a vaccinare.

Fda ed Ema sono la Food and Drug Administration e la European Medicines Agency, che svolgono lo stesso ruolo di valutazione scientifica, supervisione e controllo dei medicinali rispettivamente negli Stati Uniti e in Europa. Sul fatto che l’Italia sia pronta o meno a distribuire i vaccini, Burioni ha risposto con un “non so”, ma ha aggiunto:

Siamo un Paese avanzato e io ritengo che se l’approvazione arriva il 29 dicembre, il 30 bisogna cominciare a vaccinare e non ci si deve fermare neanche la notte di Capodanno. Perché se noi rimandiamo di un mese, si rimanda anche il ritorno alla vita normale e ci sarebbero altre migliaia di morti che sono invece evitabili.

Secondo Burioni, dunque, è urgente procedere immediatamente alla vaccinazione, non appena diventerà possibile. Poi ha sottolineato un aspetto molto importante dei vaccini di Pfizer e Moderna, cioè che nessuno dei vaccinati si è ammalato in maniera grave, quindi il vaccino ha anche il compito di attenuare i sintomi qualora il virus venisse contratto:

È molto importante che i vaccinati non si sono mai ammalati in maniera grave. Pfizer e Moderna hanno un’efficacia spaventosa e se le promesse vengono mantenute sul campo, questo è qualcosa che può chiudere questo periodo.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →