Borsa Italiana è di Euronext per 4,3 miliardi di euro

London Stock Exchange (LSE) ha raggiunto l’intesa con Euronext per la cessione di Borsa Italiana: Piazza Affari ceduta per 4,3 miliardi di euro

London Stock Exchange (LSE) ha raggiunto ufficialmente l’accordo con Euronext per la cessione di Borsa Italiana. Piazza Affari passa di mano dunque per la cifra di 4,3 miliardi di euro. La conferma arriva dalla stessa LSE che da settimane stava trattando la vendita con diversi gruppi. Alla fine l’ha spuntata Euronext, con LSE che ha contestualmente annunciato l’acquisto di Refinitiv, fornitore globale di dati e infrastrutture del mercato finanziario, per 27 miliardi di dollari. David Schwimmer, CEO of LSE Group, commenta così l’operazione: “Riteniamo che la vendita del gruppo Borsa Italiana contribuirà in modo significativo ad affrontare i problemi di concorrenza nell’UE”, le sue parole.

Stephane Boujnah, amministratore delegato di Euronext, esprime la propria soddisfazione per l’acquisto di Borsa Italiana: “Oggi annunciamo una transazione storica per Euronext, una combinazione che creerà una piattaforma paneuropea. La combinazione – aggiunge – estenderà la nostra presenza geografica e accelererà la diversificazione”.

Borsa Italiana ad Euronext con CDP e Intesa Sanpaolo

L’operazione è stata conclusa da Euronex in cordata con Cdp Equity, la controllata di Cassa Depositi e Prestiti che avrà il 7,3% del capitale, e Intesa Sanpaolo. “Da un punto di vista finanziario l’operazione crea significativo valore per gli azionisti – sottolinea Boujnah – “Borsa Italiana giocherà un ruolo fondamentale nell’operatività, nella strategia e nella governance del nuovo gruppo e sarà il maggior contributore in termini di ricavi”, conclude.

Ultime notizie su Banche

Tutto su Banche →