Bonus cultura “18app”, al via da oggi le richieste

Fino al 31 agosto, i nati nel 2002 potranno fare richiesta per il bonus da 500 euro. Ma nel primo giorno il portale è andato subito in tilt

A partire da oggi, 1 aprile, si potrà richiedere il Bonus Cultura da 500 euro “18app”, per i nati nel 2002. Si tratta della quinta edizione dell’iniziativa, introdotta nel 2016. Si potranno usare per cinema, concerti, libri, musei e teatri, ma anche per corsi di lingua e di teatro, abbonamenti a riviste e quotidiani, come si legge dal sito dedicato.

Si può chiedere fino al 31 agosto e il bonus può essere speso entro il 28 febbraio 2022. Per poter accedere al servizio è necessario registrarsi sulla piattaforma ufficiale, utilizzando il Sistema pubblico di identità digitale (SPID).

 

I buoni possono essere utilizzati esclusivamente per l’acquisto di:

a) biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo (per ‘spettacoli dal vivo’ si intendono produzioni di musica, danza, teatro, circhi e spettacoli viaggianti. Gli spettacoli di musica non includono eventi da ballo);

b) libri (inclusi audiolibri e libri elettronici, esclusi supporti hardware di qualsiasi natura atti alla relativa riproduzione);

c) titoli di accesso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali;

d) musica registrata (cd, dvd musicali, dischi in vinile e musica online, esclusi supporti hardware di qualsiasi natura atti alla relativa riproduzione);

e) corsi di musica;

f) corsi di teatro;

g) corsi di lingua straniera;

h) prodotti dell’editoria audiovisiva (singole opere audiovisive, distribuite su supporto fisico o in formato digitale, con esclusione di supporti hardware di qualsiasi natura atti alla riproduzione. Sono escluse le opere a carattere videoludico, pornografico o che incitano alla violenza, all’odio razziale o alla discriminazione di genere. Non sono acquistabili abbonamenti per l’accesso a canali o piattaforme che offrono contenuti audiovisivi);

i) abbonamenti a quotidiani anche in formato digitale.

Nel video qui sotto una spiegazione su come ottenere lo SPID.

I problemi di accesso

Come spesso accade in queste occasioni, in molti hanno avuto difficoltà ad accedere al sistema nel giorno del suo lancio. Il sito è rimasto inaccessibile per parecchi ragazzi e in tanti non sono riusciti a completare l’operazione. Su Twitter, infatti, l’hahstag #18app è subito diventato un trend.

Stessi problemi riscontrati anche lo scorso anno, e più in generale – durante la pandemia – per qualsiasi tipo di bonus lanciato dal governo nell’ultimo periodo. “L’anno scorso ci sono voluti tre giorni per ottenerlo, ma alla fine ce l’ho fatta”, ha scritto un ragazzo, a testimonianza di come il malfunzionamento di questo tipo di servizi sia una prassi purtroppo quasi fisiologica.

Cosa non si può fare

È vietato effettuare qualsiasi forma di cessione a terzi dei buoni generati attraverso il servizio, così come del relativo valore; utilizzare il valore e i buoni generati attraverso il servizio a fronte dell’acquisto di beni o servizi diversi rispetto a quelli di cui alle lettere da a) ad i) che precedono; effettuare qualsiasi forma di monetizzazione del valore dei buoni generati attraverso il servizio; acquistare, nell’ambito di una stessa transazione o di transazioni successive, il medesimo bene o servizio già acquistato.

In caso di problemi

È possibile contattare il servizio di assistenza al Numero Verde del MiC 800.991.199, attivo dal lunedì al venerdì – esclusi festivi – dalle ore 09.15 alle 16.30, oppure scrivendo all’indirizzo numeroverde@beniculturali.it.

I Video di Blogo