Bonus 1000 euro: domande entro il 18 dicembre. Ecco chi ne ha diritto

Il decreto Ristori prevede un nuovo bonus mille euro: ecco a chi spetta secondo i chiarimenti dell’Inps in una circolare.

L’Inps, con una circolare, ha raccolto tutti i chiarimenti necessari per le persone che hanno diritto al nuovo bonus da mille euro previsto dal decreto Ristori. Si tratta di una indennità una tantum e chi lo ha già ricevuto nei mesi scorsi non dovrà fare alcuna domanda, riceverà il nuovo bonus direttamente sul conto che ha indicato la prima volta.

Tuttavia, questa volta la platea degli aventi diritto si allarga, perciò anche chi in precedenza non è riuscito a ottenerlo questa volta può averlo e deve presentare la domanda entro il 18 dicembre. Il termine, infatti, è stato prorogato, perché inizialmente la scadenza era prevista per il 30 novembre, cioè domani, mentre ora è stata rinviata al 18 dicembre.

Il bonus è destinato a lavoratori autonomi o dipendenti che sono stati danneggiati dall’epidemia di coronavirus:

– lavoratori stagionali, a tempo determinato oppure in somministrazione che lavorano nei settori del turismo o degli stabilimenti termali;
– lavoratori intermittenti;
– lavoratori incaricati alle vendite a domicilio;
– lavoratori dello spettacolo;
– lavoratori autonomi occasionali;
– lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e agli stabilimenti termali.

Per ognuna di queste categorie sono poi previsti ulteriori requisiti legati al numero di giornate lavorative svolge nel corso dell’anno e all’eventuale titolarità di trattamenti pensionistici.

È bene ricordare però che il bonus mille euro non può essere cumulato con il Reddito di emergenza o con indennità come quelle riconosciute a favore di collaboratori domestici, dei lavoratori sportivi, dei professionisti iscritti a enti di diritto privato di previdenza obbligatoria, dei pescatori autonomi e dei lavoratori marittimi.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →