Bollettino coronavirus 25 ottobre 2020: +21.273 nuovi casi, 128 morti. Medici ospedalieri: “Situazione gravissima”

I dati del bollettino della Protezione Civile del 25 ottobre 2020 sulla diffusione del contagio in Italia. Terapie intensive: +80.

Nel giorno del nuovo DPCM con misure anti-Covid ancora più restrittive i dati del bollettino della Protezione Civile sulla diffusione del coronavirus in Italia confermano il trend che vede ancora in netta salita il numero dei contagi.

Vediamo subito i dati più importanti relativi alle ultime 24 ore:

– 161.880 tamponi effettuati
– 21.273 nuovi casi
– 128 morti
– +80 in terapia intensiva
– 2.086 dimessi/guariti
– 222.241 attualmente positivi (+19.059)

In isolamento domiciliare ci sono 209.027 persone, mentre 12.006 sono ricoverati con sintomi e in terapia intensiva ci sono 1.208 persone.

Carlo Palermo, segretario del maggiore dei sindacati dei medici ospedalieri, l’Anaao-Assomed, ha spiegato com’è la situazione negli ospedali italiani:

È gravissima e assolutamente critica, con Pronto soccorso e reparti ormai intasati ed il 118 subissato di chiamate: con questo ritmo di contagi entro la seconda settimana di novembre si satureranno le terapie intensive, mentre sono già in grande sofferenza i posti nei reparti Covid ordinari e nelle sub-intensive.

E sul nuovo DPMC emanato proprio oggi e in vigore dalla mezzanotte ha commentato:

È un punto di equilibrio tra esigenze economiche e sanitarie, ma potrebbe non bastare. È quasi un lockdown nei fatti ma se non dovessero esserci risultati concreti in termini di riduzione dei contagi, sarà allora inevitabile un lockdown totale. È evidente che la pressione sugli ospedali sta diventando insostenibile, dal momento che è praticamente saltata la possibilità di contenimento dell’epidemia attraverso i servizi territoriali. I tamponi non bastano, l’assistenza domiciliare è pressoché assente con le unità di medici Usca per le cure a casa che presentano problemi di organici, e con il sistema di tracciamento ormai impossibile dato l’altissimo numero di contagi. L’unico presidio al quale i cittadini si stanno rivolgendo in massa sono proprio gli ospedali, che sono però presi d’assalto anche da pazienti poco sintomatici che non avrebbero bisogno di cure ospedaliere o da cittadini che richiedono tamponi.

Bollettino coronavirus 25 ottobre 2020: i dati regionali

Qui di seguito vediamo indicati, regione per regione, il totale dei casi, nella prima parentesi gli attualmente positivi e nella seconda parentesi l’incremento registrato nelle ultime 24 ore:

Lombardia: 154.363 (47.983) (5.762)
Piemonte: 55.535 (19.877) (2.287)
Emilia-Romagna: 46.734 (14.828) (1.192)
Veneto: 44.337 (16.972) (1.468)
Campania: 38.613 (28.720) (2.590)
Lazio: 34.238 (22.815) (1.541)
Toscana: 31.290 (17.320) (1.863)
Liguria: 23.051 (6.036) (657)
Sicilia: 16.897 (10.555) (695)
Puglia: 14.546 (7.872) (515)
Marche: 11.440 (3.726) (521)
Friuli Venezia Giulia: 8.161 (3.027) (334)
Abruzzo: 8.068 (4.085) (368)
P.A. Trento: 7.792 (1.332) (104)
Sardegna: 7.759 (4.754) (195)
Umbria: 7.295 (4.395) (463)
P.A. Bolzano: 6.434 (3.187) (339)
Calabria: 3.790 (2.013) (179)
Valle d’Aosta: 2.525 (1.181) (97)
Basilicata: 1.696 (1.013) (77)
Molise: 1.218 (550) (26)

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →