“Ayman al-Zawahiri è morto”

al-Zawahiri, erede di bin Laden, era apparso l’ultima volta in un video per l’anniversario dell’attentato dell’11 settembre alle Torri Gemelle

Ayman al-Zawahiri, il successore di bin Laden alla guida di al-Qaeda, “è morto per cause naturali la settimana scorsa in Afghanistan” secondo quanto scrive l’edizione pachistana del sito saudita Arab News.

La notizia della morte di al-Zawahiri era circolata sui social nei giorni scorsi. Il medico egiziano, erede dello sceicco del terrore bin Laden, “è morto di asma perché non aveva accesso a cure regolari” secondo una fonte citata dal sito di informazione saudita, considerato solitamente affidabile.

Manca però ancora la conferma ufficiale. Ayman al-Zawahiri, che aveva 69 anni, era apparso l’ultima volta in un video registrato per l’anniversario dell’attentato dell’11 settembre alle Torri Gemelle a New York. Su quando la guida di al-Qaeda sarebbe morta non si hanno certezze, alcune fonti parlano di sette giorni fa, a Ghazni, capoluogo dell’omonima provincia dell’Afghanistan.

Un fonte pakistana delle zone tribali di confine con l’Afghanistan avrebbe riferito di essere “certo” che al-Zawahiri sia “morto per cause naturali”. Secondo una fonte dell’antiterrorismo pachistano il leader di al-Qaeda sarebbe però deceduto da quasi un mese. Una fonte interna ad al-Qaeda in Afghanistan ha invece detto che al-Zawahiri è morto a inizio novembre e che i funerali sono stati già celebrati.

(ultimo aggiornamento 13.35)

I Video di Blogo.it