La Lega dà ancora spettacolo in Senato con maxi assembramento e rissa

La Lega dà ancora spettacolo in Senato con maxi assembramento e rissa

La Lega torna a dare spettacolo al Senato: urla, spintoni e maxi assembramento nel giorno in cui il governo chiederà enormi sacrifici agli italiani.

La Lega ci ricasca. Dopo l’imbarazzante spettacolo di pochi giorni fa alla Camera, la storia si è ripetuta anche al Senato nel giorno della votazione sulle modifiche ai Decreti Sicurezza e Immigrazione voluti fortemente da Matteo Salvini e approvati nel corso della precedente legislatura, il governo gialloverde che ha visto anche il Movimento 5 Stelle votare a favore di quelle criticate misure contro l’immigrazione.

Oggi, nello stesso giorno in cui il governo chiederà agli italiani enormi sacrifici per il periodo di Natale, i senatori della Lega hanno deciso di protestare in modo plateale non limitandosi soltanto ad esporre uno striscione contro il cambiamento della posizione di M5S sul tema di immigrazione, ma anche creando un maxi assembramento e sfiorando la rissa in aula.

Andrea Marcucci, capogruppo del Partito Democratico al Senato, ha così riassunto quanto accaduto oggi pomeriggio:

Da due giorni nell’aula del Senato va in onda la violenza della Lega. Finalmente stiamo cancellando la vergogna dei decreti Salvini, e loro reagiscono come sanno, urlando, spingendo, strattonando. Alla fine delle dichiarazioni di voto, hanno mandato in infermeria un questore e un commesso. Un clima di odio nell’aula del Senato, che io non avevo mai visto.

Da due giorni, nell'aula del Senato va in onda la violenza della Lega.Finalmente stiamo cancellando la vergogna dei…

Posted by Andrea Marcucci on Friday, December 18, 2020

A rimanere lievemente feriti sarebbero stati il senatore Antonio De Poli, questore del Senato, che avrebbe riportato la lussazione della spalla, e un commesso parlamentare intervenuto per sedare la rissa, ferita ad un ginocchio.

La seduta è stata temporaneamente sospesa a causa della bagarre in Aula. E se i lavori riprenderanno a breve, le imbarazzanti immagini di questo pomeriggio non si potranno cancellare.

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →