Alessandro Di Battista lascia il Movimento 5 Stelle: l’annuncio in video

Alessandro Di Battista lascia il Movimento 5 Stelle: l’annuncio in video

Alessandro Di Battista annuncia con un diretta Facebook l’addio al Movimento 5 Stelle dopo la votazione a favore di Draghi su Rousseau

Alessandro Di Battista lascia il Movimento 5 Stelle, anche se il diretto interessato non chiude la porta ad un futuro rientro. Dopo la votazione su Rousseau che ha dato il via libera alla fiducia al governo Draghi, l’esponente pentastellato facente parte della corrente degli “intransigenti”, ha annunciato in diretta Facebook il suo passo indietro. “Ho grandissimo rispetto per la decisione degli iscritti – esordisce – Al di là della formulazione del quesito, reputo gli attivisti e coloro che votano persone raziocinanti, persone perbene che non si lasciano influenzare. Il sì ha vinto col 60%, quindi zero polemiche. Allo stesso però dico che le decisioni si devono rispettare quando si possono accettare. Anche in questo caso io le accetto ma non riesco a digerirle. La mia coscienza politica non ce la fa”.

Di Battista: “Grazie Beppe, un domani potrei tornare”

Nelle ultime settimane l’ex parlamentare si era espresso in difesa di Giuseppe Conte, ex premier al quale comunque non aveva lesinato stoccate quando era in carica, e molto duramente contro i prossimi alleati di governo del M5S, Forza Italia su tutti. “Da diverso tempo non sono in accordo con diverse scelte del M5s e non posso far altro che farmi da parte. Non parlerò più a nome del M5S anche perché il M5S in questo momento non parla a nome mio”. La porta, però, non è definitivamente chiusa, almeno da parte sua: “Se un domani la mia strada dovesse incrociarsi di nuovo con il M5S vedremo. Grazie a Beppe, è lui che mi ha insegnato a prendere posizione e delle scelte contro corrente. Oggi non posso far altro, non ce la faccio a sostenere un governo con questi partiti, non posso andare contro la mia coscienza”, conclude Di Battista.

Ultime notizie su MoVimento 5 Stelle

Tutto su MoVimento 5 Stelle →