Con Berlusconi, le pinne e gli occhiali