Clausola di salvaguardia: la cronistoria da Berlusconi a Conte

Clausola di salvaguardia: la cronistoria da Berlusconi a Conte

La clausola di salvaguardia di bilancio garantisce i saldi saldi di finanza pubblica nel rispetto dei vincoli europei. Ecco la vera storia delle clausole di salvaguardia: chi le messe la prima volta, importi ed evoluzione dal 2011 al 2019

Le clausole di salvaguardia garantiscono i saldi di finanza pubblica nel rispetto dei vincoli europei di bilancio: semplificando si tratta di un pagherò che lo Stato si impegna a saldare entro un termine prefissato. Se entro la scadenza, il governo non riesce a ridurre la spesa o ad aumentare le entrate per lo stesso ammontare delle risorse stanziate a debito, scattano in automatico le clausole di salvaguardia che si traducono in aumenti di Iva e accise. Ecco la storia delle clausole: chi le messe la prima volta, importi ed evoluzione, dal 2011 a oggi.

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →