Ancona: condannato a 16 anni e 8 mesi l’untore Hiv

Ancona: condannato a 16 anni e 8 mesi l’untore Hiv

Claudio Pinti, noto come l'”untore” Hiv, è stato condannato 16 anni e 8 mesi con rito abbreviato dal gup di Ancona Paola Moscaroli

Claudio Pinti, noto come l'”untore” Hiv di Ancona, è stato condannato 16 anni e 8 mesi con rito abbreviato dal gup Paola Moscaroli. L’ex autotrasportatore di Montecarotto, 35 anni, è stato ritenuto colpevole di omicidio volontario: aveva contagiato l’allora compagna, poi morta nel 2017. Pinti, inoltre, aveva trasmesso la malattia anche ad un’altra donna, una 40enne con cui aveva una relazione. Del caso si erano occupate anche Le Iene, secondo cui tra uomini e donne, Pinti potrebbe aver infettato in totale circa 200 persone.