it_IT Tecnologia Blogo.it - Ultime notizie della sezione Tecnologia Sat, 24 Aug 2019 01:03:19 +0000 Sat, 24 Aug 2019 01:03:19 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) https://www.blogo.it/tecnologia 2004-2014 Blogo.it Xiaomi Mi 9T Pro, sconto di 50 euro al lancio Fri, 23 Aug 2019 16:15:56 +0000 https://www.mobileblog.it/post/200890/xiaomi-mi-9t-pro-sconto-50-euro https://www.mobileblog.it/post/200890/xiaomi-mi-9t-pro-sconto-50-euro Luca Colantuoni Luca Colantuoni

Xiaomi Mi 9T Pro

Il nuovo Xiaomi Mi 9T Pro, annunciato tre giorni fa, debutterà ufficialmente il prossimo 26 agosto. Per l'occasione, il produttore cinese ha deciso di ridurre il prezzo di 50 euro. Gli utenti italiani potranno quindi ordinare lo smartphone a 399,90 euro. Sono tuttavia disponibili solo 3.000 unità, quindi occorre una certa rapidità di azione.

Xiaomi specifica che verranno offerte 2.000 unità su Amazon nelle colorazioni Carbon Black e Glacier Blue. Le altre 1.000 unità, 500 delle quali nella colorazione Flame Red, saranno disponibili sul sito mi.com. Al termine delle 24 ore, quindi alle 00:00 del 27 agosto, il prezzo tornerà quello di lancio, ovvero 449,90 euro.

Il Mi 9T Pro possiede uno schermo AMOLED da 6,39 pollici con risoluzione full HD+ (2340x1080 pixel). Lo screen-to-body ratio del 91,9% è stato ottenuto nascondendo la fotocamera frontale da 20 megapixel nel bordo superiore. Il meccanismo pop-up si ritrae rapidamente se i sensori rilevano la caduta dello smartphone.

La dotazione hardware comprende inoltre un processore octa core Snapdragon 855, 6 GB di RAM, 128 GB di storage e tre fotocamere posteriori con sensori da 48, 13 e 8 megapixel, abbinati ad obiettivi standard, grandangolare e tele con zoom ottico 2x. La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, GPS, Galileo, NFC e LTE (dual SIM).

Sono anche presenti il jack audio da 3,5 millimetri, la porta USB Type-C e il lettore di impronte digitale in-display. La batteria da 4.000 mAh supporta la ricarica rapida da 27 Watt (nella confezione c'è un caricabatteria da 18 Watt). Il sistema operativo è Android 9 Pie con interfaccia MIUI 10.

PROSEGUI LA LETTURA

Xiaomi Mi 9T Pro, sconto di 50 euro al lancio é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 16:15 di Friday 23 August 2019

]]>
0
Android 10 su tutti i Nokia del 2018 e 2019 Fri, 23 Aug 2019 14:32:48 +0000 https://www.mobileblog.it/post/200882/android-10-nokia-2018-2019 https://www.mobileblog.it/post/200882/android-10-nokia-2018-2019 lucacolantuoni lucacolantuoni

Google ha confermato che il nuovo sistema operativo sarà Android 10. HMD Global ha atteso solo poche ore per comunicare l'elenco ufficiale degli smartphone Nokia che riceveranno l'aggiornamento a partire dal quarto trimestre, ovvero tutti i modelli del 2018 e 2019.

Nel catalogo del produttore finlandese sono presenti esclusivamente smartphone Android One. L'assenza di modifiche rispetto alla versione distribuita da Google permette di velocizzare lo sviluppo e il successivo rilascio degli upgrade (almeno due major release).

I primi tre smartphone che riceveranno Android 10 nel quarto trimestre 2019 sono Nokia 7.1, Nokia 8.1 e Nokia 9 PureView. Sarà quindi il turno (primo trimestre 2020) di altri 10 modelli: Nokia 6.1, Nokia 6.1 Plus, Nokia 7 Plus, Nokia 2.2, Nokia 3.1 Plus, Nokia 3.2, Nokia 4.2, Nokia 1 Plus, Nokia 5.1 Plus e Nokia 8 Sirocco. Nel secondo trimestre 2020 toccherà infine ai Nokia 2.1, Nokia 3.1, Nokia 5.1 e Nokia 1.

Roadmap Nokia Android 10

Le tempistiche varieranno da paese a paese e dipenderanno anche dalla roadmap degli operatori telefonici. L'elenco non include i Nokia 8, Nokia 6, Nokia 5, Nokia 3 e Nokia 2, ovvero i modelli del 2017. Per i primi quattro verranno tuttavia distribuite le patch di sicurezza per un anno aggiuntivo (fino a settembre/ottobre 2020).

Il Nokia 2 è invece lo smartphone più "sfortunato", in quanto riceverà aggiornamenti fino a novembre 2019. Tra l'altro è l'unico a non aver ricevuto Android 9 Pie per limitazioni hardware (l'upgrade ad Android 8.1 Oreo è pure facoltativo e deve essere installato tramite procedura manuale).

PROSEGUI LA LETTURA

Android 10 su tutti i Nokia del 2018 e 2019 é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 14:32 di Friday 23 August 2019

]]>
0
Alla scoperta dell'imperatore dello sfocato "swirly" Fri, 23 Aug 2019 13:19:51 +0000 https://www.clickblog.it/post/247870/alla-scoperta-dellimperatore-dello-sfocato-swirly https://www.clickblog.it/post/247870/alla-scoperta-dellimperatore-dello-sfocato-swirly Francesco De Innocentis Francesco De Innocentis

Avrete sicuramente sentito parlare del cosiddetto "Swirly Bokeh", locuzione anglofona piuttosto difficile da tradurre in italiano, che però sembra essere abbastanza efficace per rendere l'idea di un tipo di sfocato "vorticoso". Nella memoria fotografica collettiva tout court il termine "swirly" viene associato al celebre Helios 44M 2/58 il quale, con il suo schema ottico derivato dalla formula Planar, rappresenta la controparte sovietica del Carl Zeiss Jena Biotar 2/58. Per farla breve, mantenendo il diaframma aperto ed avvicinandosi abbastanza al soggetto, tutto il background fuori fuoco diviene un vero e proprio vortice concentrico. E' per questo che l'Helios 44M 2/58, un'ottica prodotta in massa e dunque reperibile a prezzi molto bassi specialmente con attacco M42, è diventato un elemento di culto. Ma, proprio perché non ha bisogno di presentazioni, non è dell'Helios che vogliamo parlare: il fotografo Mathieu Stern, che abbiamo già conosciuto negli scorsi mesi, ha trovato - o forse meglio creato - un'ottica ancora più vorticosa.

Nel suo ultimo video, infatti, lo youtuber ci spiega in che modo ha adattato alla sua mirrorless full frame una vecchia ottica da proiettore, un rarissimo Cinestar 75mm F1.9, le cui immagini faranno letteralmente impazzire gli amanti del vintage. Il problema di queste lenti è la difficoltà nell'installarle sulle moderne mirrorless, dato che nella maggior parte dei casi sono dotate di attacchi non compatibili con standard fotografici. E' qui che entra in gioco il fai da te: Stern ha creato un anello di raccordo con una stampante 3D, in modo da poter inserire il Cinestar all'interno di un focheggiatore elicoidale per mettere a fuoco avvicinando o allontanando l'ottica dal piano del sensore. Il risultato è un'immagine suggestiva, dove l'effetto a vortice è estremamente marcato, tanto da indurre il fotografo a ribattezzare il suo nuovo 75mm con la denominazione di "Swirly Bokeh Emperor".

 

PROSEGUI LA LETTURA

Alla scoperta dell'imperatore dello sfocato "swirly" é stato pubblicato su Clickblog.it alle 13:19 di Friday 23 August 2019

]]>
0
Francia: "Folle" che Apple goda di un "paradiso fiscale permanente" Fri, 23 Aug 2019 09:33:39 +0000 https://www.melablog.it/post/221656/francia-folle-che-apple-goda-di-un-paradiso-fiscale-permanente https://www.melablog.it/post/221656/francia-folle-che-apple-goda-di-un-paradiso-fiscale-permanente Giacomo Martiradonna Giacomo Martiradonna

"I big dell'high tech mondiale non contribuiscono finanziariamente al mantenimento del bene comune, e ciò non è sostenibile." Così si è espresso mercoledì scorso il presidente francese Emmanuel Macron, difendendo la legge recentemente varata nel paese che tassa al 3% i ricavi locali di Google, Apple, Facebook e Amazon. Dal nome dei 4 più importanti soggetti coinvolti, è nato l'acronimo "tassa GAFA."

Al prossimo G7, Macron intende portare avanti la battaglia per imporre una tassa globale alle multinazionali high-tech che sfruttano un sistema definito "folle" per creare un "paradiso fiscale permanente."

Il riferimento è alle pratiche della cosiddetta elusione fiscale, che è legale e non c'entra nulla con l'evasione. In pratica, sfruttando la loro presenza globale, alcune società prendono il meglio delle normative fiscali degli Stati e le usano a loro vantaggio. Uno studio del 2016 pubblicato dal Parlamento europeo stima che il gettito eluso annualmente dalle multinazionali nei paesi UE ammonti per lo meno a 160-190 miliardi di Euro. Una quantità di risorse mostruosa che viene dragata dalle economie nazionali e portata nei paradisi fiscali in attesa del prossimo Tax holiday con cui riportare il bottino in patria a costi ridotti, se non azzerati.

Ogni volta che partono le accuse, Apple e gli altri si trincerano dietro il solito mantra: creiamo un'enormità di posti di lavoro e contribuiamo alle comunità locali, il che è certamente vero, come è vero però che i dipendenti servono per creare i prodotti che poi fanno felici gli azionisti. Prima o poi qualcuno dovrà dirlo ben chiaro: creare posti di lavoro non è un favore né costituisce un afflato filantropico. È qualcosa che serve a entrambi i soggetti, in maniera biunivoca: senza iPhone non ci sarebbero posti di lavoro, ma senza lavoratori non ci sarebbe iPhone.

La tassa GAFA serve a colmare -almeno in parte- il vuoto lasciato nelle casse statali dall'elusione fiscale, e non è un'iniziativa prettamente francese; anche in Spagna, Nuova Zelanda e perfino nel nostro paese, se non cadessero più governi che foglie in autunno, si lavora a qualcosa del genere.

Anzi, la Francia ha già specificato che, in presenza di un accordo paneuropeo su un sistema di tassazione delle multinazionali, sarebbe disposta ad abbandonare GAFA per unirsi agli altri. Per Apple, Google e tutti gli altri, la pacchia sta per finire.

PROSEGUI LA LETTURA

Francia: "Folle" che Apple goda di un "paradiso fiscale permanente" é stato pubblicato su Melablog.it alle 09:33 di Friday 23 August 2019

]]>
0
Apple Card: bella, pratica ma tanto delicata Fri, 23 Aug 2019 08:10:04 +0000 https://www.melablog.it/post/221649/apple-card-fragile https://www.melablog.it/post/221649/apple-card-fragile Giacomo Martiradonna Giacomo Martiradonna

Un documento di supporto ufficiale pubblicato di recente da Apple, rivela le modalità con cui ci si prende cura di Apple Card in modo corretto. Ma questo rivela l'estrema fragilità di questa atipica carta di debito.

Pulizia


Se la carta si sporca, è consigliabile usare panni morbidi e non abrasivi, leggermente inumiditi; l'ideale è costituito dalla combo microfibra + alcol isopropilico. Vanno evitati assolutamente solventi, prodotti di pulizia per la casa, sgrassatori, ammoniaca e panni ruvidi come pelle o jeans che invece potrebbero causare antiestetici fenomeni di scoloramento.

Conservazione


La finitura di Apple Card è costituita da diversi, sottilissimi strati di titanio che possono graffiarsi se non viene conservata in borse, portafogli e tasche fatti di materiali morbidi. Per la stessa ragione, non è consigliabile tenerla a contatto con monete, chiavi o altri oggetti abrasivi.

Inoltre, non bisogna mai e per nessun motivo avvicinare la carta ai magneti: si rischia di smagnetizzare infatti la striscia magnetica sul retro. Insomma, Apple Card è bella ma anche tanto, pure troppo delicata.

PROSEGUI LA LETTURA

Apple Card: bella, pratica ma tanto delicata é stato pubblicato su Melablog.it alle 08:10 di Friday 23 August 2019

]]>
0
iPhone 11: nomi ufficiali, caratteristiche e data di lancio Fri, 23 Aug 2019 07:00:23 +0000 https://www.melablog.it/post/221452/iphone-11-caratteristiche https://www.melablog.it/post/221452/iphone-11-caratteristiche Giacomo Martiradonna Giacomo Martiradonna


Aggiornamento del 23 agosto 2019

Sappiamo che anche quest'anno Apple introdurrà tre nuovi modelli di iPhone: uno da 5.8" successore di iPhone Xs, un altro da 6.5" successore di iPhone Xs Max e un mid range da 6.1" probabilmente con display LCD (ma forse anche OLED). Quel che non conoscevamo è il brand che Apple sceglierà per questi dispositivi, le caratteristiche tecniche e la data del debutto, ma a poco a poco i rumors stanno colmando ognuna di queste lacune:

Scocca & Face ID


Stando alle fonti -che riteniamo attendibili- di Mark Gurman su Bloomberg, pare che la scocca dei nuovi iPhone avrà una finitura opaca, ma soprattutto sarà dotato di una "nuova tecnologia resistente agli impatti" che dovrebbe allungarne la vita, anche con utenti particolarmente distratti. Inoltre, migliorerà sensibilmente la resistenza all'acqua rispetto ad iPhone XS.

Per quanto concerne il Face ID, invece, introdurrà finalmente un campo visivo più ampio e la capacità di sbloccare il telefono anche se è posizionato in modo non ottimale rispetto al viso dell'utente, magari perché poggiato sul tavolo.

Batteria


Si sa che i nuovi smartphone di Apple avranno un processore A13 forgiato da TSMC con moderna tecnologia a 7nm, che includerà la ricarica wireless degli altri iPhone e dispositivi come AirPods e che introdurrà nuovi colori. Ora emerge anche che la batteria sarà fino al 20% più capiente

In particolare, Digitimes parla di una batteria di 3.200 mAh (+20% rispetto all'omologo 2018), 3.500 mAh (+10% rispetto all'omologo 2018) e 3.000 mAh (un misero +2%) rispettivamente per iPhone 11, iPhone 11 Pro e iPhone XR2. Ma potrebbero esserci fluttuazioni a salire, in particolar modo per iPhone XR2 che, secondo altre fonti, dovrebbe arrivare a 3.110 mAh.

Nuovi Brand


Quest'altra indiscrezione proviene invece da un account Twitter anonimo ma affidabile, lo stesso che l'anno scorso vaticinò l'improbabile nomenclatura 2018: iPhone Xs, iPhone Xs Max, iPhone XR. Nel cinguettio in questione, si legge:

“Pro” per iPhone? Lo schema dei nomi diventa sempre più folle negli ultimi tempi

E in effetti, nei giorni scorsi anche noi di Melablog -assieme ad altre testate, scopriamo ora- abbiamo ricevuto una segnalazione che tenevamo in caldo per momenti come questi; un anonimo canarino ci informava che "l'iPhone con fotocamera squadrata quest'anno si chiamerà iPhone 11 Pro." Da Plus a Max a Pro. Un'evoluzione che appare quanto meno curiosa.

Il che significa tra l'altro che gli altri dovrebbero guadagnarsi l'appellativo di iPhone 11 e iPhone 11R. Ovviamente non possiamo offrire garanzia, ma l'intuito ci dice che questa è la pista giusta. Scommettiamo?

Niente Scritta "iPhone"


Una voce proveniente dalla Cina (pare si tratti nientemeno di un dipendente Foxconn) rivela che iPhone 11 debutterà in 4 colori, e non 3 come precedentemente ritenuto; la nuova tonalità dovrebbe corrispondere ad un inedito verde scuro.

Ma quel che colpisce di più è il fatto che Apple, passando da un vetro di tipo trasparente ad uno di tipo satinato, eliminerà la scritta "iPhone" dal retro del dispositivo. Una rivelazione che vi invitiamo a prendere con le pinze, perché puzza un po' di fake.

Per il resto, niente che non sapessimo già: Lightning invece di USB-C, tagli di memoria soliti (64GB, 256GB e 512GB) e batteria da 3969 mAh per iPhone 11 Pro.

Data di Lancio


All'interno della settima Beta di iOS 13 è stata scovata un'immagine che rivela la data ufficiale di presentazione dei nuovi iPhone in un evento speciale che si terrà il 10 settembre.

Lo scoop è stato rivelato da un'immagine chiamata HoldForRelease (cioè "ConservareFinoAlRialscio") che mostra una data di calendario molto specifica: il 10 settembre, cioè un martedì, giornata tipicamente dedicata alle novità di Cupertino.

Ora, considerando la fonte estremamente attendibile, le consuetudini degli anni passati, e il fatto che anche l'anno scorso fu trovato uno screenshot simile, abbiamo praticamente la certezza matematica. Dunque ecco la scaletta che aspettavate:


  • Presentazione: 10 settembre

  • Pre-ordini: 13 settembre

  • Disponibilità: 20 settembre (negli USA, forse in Italia dopo)

PROSEGUI LA LETTURA

iPhone 11: nomi ufficiali, caratteristiche e data di lancio é stato pubblicato su Melablog.it alle 07:00 di Friday 23 August 2019

]]>
0
Vampire Bloodlines 2: il video della Gamescom mostra i benefici del Ray Tracing Thu, 22 Aug 2019 22:25:25 +0000 https://www.gamesblog.it/post/463089/vampire-bloodlines-2-il-video-della-gamescom-mostra-i-benefici-del-ray-tracing https://www.gamesblog.it/post/463089/vampire-bloodlines-2-il-video-della-gamescom-mostra-i-benefici-del-ray-tracing Michele Galluzzi Michele Galluzzi

I vertici di Paradox Interactive volano a Colonia per mostrare al pubblico della Gamescom 2019 un nuovo video di gioco di Vampire The Masquerade: Bloodlines 2, l'ambizioso GDR ambientato in una Seattle fedelmente rivista in chiave World of Darkness che verrà lanciato nel 2020.

Bloodlines 2 è prodotto da Hardsuit Labs ed è il diretto successore dell'iconico gioco di ruolo Vampire: The Masquerade - Bloodlines, un titolo famoso per la sua narrativa incalzante, i serrati combattimenti corpo a corpo e un cast composto da personaggi intriganti con tante storie nascoste da scoprire progredendo nella trama.

I giocatori vestiranno i panni di un vampiro e perseguiteranno le strade della città, cercando prede e manovrando complesse relazioni politiche, il tutto tentando di bilanciare il contrasto tra l’innato bisogno di sangue e la loro umanità. Il gioco, attualmente in fase di sviluppo con lancio nel 2020, godrà di Ray Tracing in tempo reale e supporterà anche NVIDIA DLSS, così come possiamo notare nello splendido video gameplay realizzato in occasione della GC 2019 di Colonia.

Date un'occhiata alle primissime immagini e scene di gioco di Vampire: The Masquerade - Bloodlines 2 e diteci cosa ne pensate di questo progetto, se siete degli appassionati di lunga data di questa proprietà intellettuale o se vi avvicinerete solo adesso alla dimensione vampiresca di Paradox e Hardsuit Labs.

PROSEGUI LA LETTURA

Vampire Bloodlines 2: il video della Gamescom mostra i benefici del Ray Tracing é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 22:25 di Thursday 22 August 2019

]]>
0
Cyberpunk 2077: i quartieri di Night City nelle spettacolari immagini della Gamescom Thu, 22 Aug 2019 22:15:33 +0000 https://www.gamesblog.it/post/463069/cyberpunk-2077-i-quartieri-di-night-city-nelle-spettacolari-immagini-della-gamescom https://www.gamesblog.it/post/463069/cyberpunk-2077-i-quartieri-di-night-city-nelle-spettacolari-immagini-della-gamescom Michele Galluzzi Michele Galluzzi

I vertici di CD Projekt RED ci regalano delle splendide immagini di Cyberpunk 2077 incentrate sulla varietà delle ambientazioni, sul sistema di combattimento e sulle dinamiche ruolistiche del loro prossimo kolossal per PC e console.

Sviluppato agli autori della serie ruolistica di The Witcher, Cyberpunk 2077 è un'avventura a mondo aperto ambientata a Night City, una megalopoli ossessionata dal potere, dalla moda e dalle modifiche cibernetiche. I giocatori vestiranno i panni di V, un mercenario fuorilegge alla ricerca di un impianto unico in grado di conferire l'immortalità. Interpretando il netrunner V potremo personalizzare il cyberware, le abilità e lo stile di gioco del nostro personaggio ed esplorare un'immensa città dove ogni scelta che compiremo plasmerà la storia e il mondo intorno a noi.

GIOCA NEI PANNI DI UN MERCENARIO FUORILEGGE

Diventa un cyberpunk, un mercenario urbano dotato di potenziamenti cibernetici, e crea la tua leggenda sulle strade di Night City.

VIVI NELLA CITTÀ DEL FUTURO

Entra nell'immenso mondo aperto di Night City, un luogo che definisce nuovi standard in termini di grafica, complessità e profondità.

RUBA L'IMPIANTO CHE DONA LA VITA ETERNA

Accetta il lavoro più rischioso della tua vita e dai la caccia al prototipo di un impianto in grado di conferire l'immortalità.

Cyberpunk 2077 arriverà il prossimo 16 aprilesu PC, PlayStation 4, Xbox One e Google Stadia.

PROSEGUI LA LETTURA

Cyberpunk 2077: i quartieri di Night City nelle spettacolari immagini della Gamescom é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 22:15 di Thursday 22 August 2019

]]>
0
Need for Speed Heat: nuovo video in 4K dalla Gamescom 2019 Thu, 22 Aug 2019 22:03:07 +0000 https://www.gamesblog.it/post/463065/need-for-speed-heat-nuovo-video-in-4k-dalla-gamescom-2019 https://www.gamesblog.it/post/463065/need-for-speed-heat-nuovo-video-in-4k-dalla-gamescom-2019 Michele Galluzzi Michele Galluzzi

Gli autori di Ghost Games ci regalano una nuova video dimostrazione di Need for Speed Heat dalla Gamescom 2019, grazie alla quale possiamo familiarizzare con il modello di guida e le dinamiche di gameplay di questo attesissimo progetto per PC e console.

Corri di giorno e rischia tutto di notte in Need for Speed Heat, uno spericolato street racer dove i limiti della legge svaniscono al tramonto. Palm City è uno straordinario paradiso per i piloti di corse clandestine. Di giorno, l'ambiente urbano è luminoso e soleggiato. Di notte, è un pericoloso luna park al neon. Personalizza le tue auto con l'app Need for Speed Heat Studio e scatenale nel gioco.

Di giorno, Palm City ospita lo Speedhunter Showdown, una manifestazione autorizzata dove correre e vincere per personalizzare e migliorare le tue auto ad alte prestazioni. Di notte, scarica l'adrenalina e migliora la tua reputazione nelle corse clandestine, per avere accesso a gare più importanti e ricambi esclusivi. Ma fai attenzione: gli sbirri ti guardano e non tutti giocano pulito.

La commercializzazione di Need for Speed Heat è prevista per l'8 novembre di quest'anno: il nuovo gioco di corse a mondo aperto di Electronic Arts e Ghost Games sarà disponibile nella triplice versione per PC, PlayStation 4 e Xbox One.

PROSEGUI LA LETTURA

Need for Speed Heat: nuovo video in 4K dalla Gamescom 2019 é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 22:03 di Thursday 22 August 2019

]]>
0
Android Q è semplicemente Android 10 Thu, 22 Aug 2019 15:45:48 +0000 https://www.mobileblog.it/post/200869/android-q-android-10 https://www.mobileblog.it/post/200869/android-q-android-10 lucacolantuoni lucacolantuoni

Android 10

Solitamente prima del debutto della nuova versione inizia il cosiddetto "totonomi". La stampa specializzata e gli utenti cercano di indovinare quale dolce verrà scelto per indicare il sistema operativo. Google ha stavolta spiazzato tutti: Android Q è semplicemente Android 10. Niente dessert quindi, ma il motivo non è dovuto ai valori troppo elevati della glicemia.

Per 9 anni è stato seguito l'ordine alfabetico (da Android 1.5 Cupcake del 2009 ad Android 9 Pie del 2018). Non ci sarà invece un Android Q perché Google ha deciso di utilizzare solo un numero. Il nome del dolce (in inglese) è stato eliminato dopo aver ricevuto diversi feedback negativi.

Le lettere L e R, ad esempio, sono indistinguibili in alcune lingue, per cui quando viene pronunciato il nome Lollipop non è chiaro che si tratta della versione successiva a KitKat. I nomi non permettono inoltre di capire quale versione è installata sul dispositivo e i dolci non sono popolari in tutti i paesi (i marshmallow, ad esempio, sono consumati soprattutto negli Stati Uniti).

Google ha deciso allora di utilizzare solo un numero, il vero linguaggio universale compreso in tutto il mondo. La versione finale di Android 10 verrà rilasciata nelle prossime settimane e troverà ovviamente posto sui nuovi Pixel 4.

L'azienda di Mountain View ha inoltre modificato il logo del sistema operativo. Il colore verde è stato sostituito dal nero ed è stato aggiunto il membro più noto della community, ovvero il famoso robottino verde.

Android logo

PROSEGUI LA LETTURA

Android Q è semplicemente Android 10 é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 15:45 di Thursday 22 August 2019

]]>
0
Samsung Galaxy A50s e A30s, fotocamere migliori Thu, 22 Aug 2019 15:07:09 +0000 https://www.mobileblog.it/post/200851/samsung-galaxy-a50s-a30s-fotocamere-migliori https://www.mobileblog.it/post/200851/samsung-galaxy-a50s-a30s-fotocamere-migliori Luca Colantuoni Luca Colantuoni

Samsung ha già iniziato ad aggiornare il catalogo della serie Galaxy A (2019) introdotta al Mobile World Congress 2019 di Barcellona. I nuovi Galaxy A50s e A30s sono infatti versioni migliori dei precedenti Galaxy A50 e A30. Le novità principali riguardano il numero e la risoluzione delle fotocamere, ma è stata anche apportata una modifica al design.

I due smartphone hanno una cover in plastica lucida come i loro predecessori, ma Samsung ha utilizzato una particolare tecnica per aggiungere un effetto olografico e un pattern geometrico. Sono stati scelti anche quattro nuovi colori: Prism Crush Black, Prism Crush White, Prism Crush Green e Prism Crush Violet. Il Galaxy A50s ha uno schermo Super AMOLED Infinity-U da 6,4 pollici con risoluzione full HD+ (2340x1080 pixel), mentre il Galaxy A30s ha un display Super AMOLED Infinity-V da 6,4 pollici con risoluzione HD+ (1560x720 pixel).

La dotazione hardware del Galaxy A50s comprende inoltre il processore octa core Exynos 9610, 4/6 GB di RAM, 64/128 GB di storage, slot microSD, fotocamera frontale (nel notch) da 32 megapixel e fotocamere posteriori da 48, 8 e 5 megapixel (standard, grandangolare e profondità). Il Galaxy A30s integra invece il processore octa core Exynos 7904, 3/4 GB di RAM, 32/64/128 GB di storage, slot microSD, fotocamera frontale (nel notch) da 16 megapixel e fotocamere posteriori da 25, 8 e 5 megapixel (standard, grandangolare e profondità).

La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, GPS e LTE (dual SIM). Sono inoltre presenti il lettore di impronte digitali in-display, la porta USB Type-C, la radio FM, il jack audio da 3,5 millimetri e la batteria da 4.000 mAh con supporto alla ricarica rapida da 15 watt. Il sistema operativo è Android 9 Pie con interfaccia One UI. I prezzi non sono stati comunicati.

PROSEGUI LA LETTURA

Samsung Galaxy A50s e A30s, fotocamere migliori é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 15:07 di Thursday 22 August 2019

]]>
0
LG K50S e K40S, schermo FullVision e Android 9 Pie Thu, 22 Aug 2019 14:31:14 +0000 https://www.mobileblog.it/post/200839/lg-k50s-k40s-schermo-fullvision-android-9-pie https://www.mobileblog.it/post/200839/lg-k50s-k40s-schermo-fullvision-android-9-pie Luca Colantuoni Luca Colantuoni

Il produttore coreano ha annunciato due nuovi smartphone che verranno mostrati all'IFA 2019 di Berlino. Si tratta degli LG K50S e K40S, versioni aggiornate dei K50 e K40 presentati al Mobile World Congress 2019 di Barcellona. Le principali differenze sono rappresentate dalla diagonale dello schermo, dal numero di fotocamere e dalla capacità della batteria.

Il più interessante è ovviamente il K50S. Questo smartphone ha un display FullVision da 6,5 pollici con risoluzione HD+ (1520x720 pixel), processore octa core a 2 GHz, 3 GB di RAM e 32 GB di storage, espandibili con schede microSD fino a 2 TB. La fotocamera frontale ha un sensore da 13 megapixel, mentre per le tre fotocamere posteriori sono stati scelti sensori da 13 e 5 megapixel, abbinati ad obiettivi standard e grandangolare, ai quali si aggiunge un sensore di profondità da 2 megapixel. La batteria ha una capacità di 4.000 mAh.

Il K40S possiede invece uno schermo FullVision da 6,1 pollici (1520x720 pixel), processore octa core a 2 GHz, 2/3 GB di RAM, 32 GB di storage, slot microSD, fotocamere posteriori da 13 e 5 megapixel, fotocamera frontale da 13 megapixel e batteria da 3.500 mAh. Entrambi i modelli hanno il jack audio e il pulsante per Google Assistant.

I nuovi smartphone della serie K hanno inoltre ricevuto la certificazione MIL-STD-810G. La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11b/g/n, Bluetooth, GPS e LTE (dual SIM). Il sistema operativo è Android 9 Pie. Due i colori previsti: New Aurora Black e New Moroccan Blue. Gli LG K50S e K40S arriveranno in Europa ad ottobre. I prezzi non sono stati comunicati.

PROSEGUI LA LETTURA

LG K50S e K40S, schermo FullVision e Android 9 Pie é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 14:31 di Thursday 22 August 2019

]]>
0
Metabones annuncia un nuovo Speed Booster 0,71x per mettere ottiche Hasselblad V su Fujifilm GFX Thu, 22 Aug 2019 13:42:36 +0000 https://www.clickblog.it/post/247861/metabones-annuncia-un-nuovo-speed-booster-071x-per-mettere-ottiche-hasselblad-v-su-fujifilm-gfx https://www.clickblog.it/post/247861/metabones-annuncia-un-nuovo-speed-booster-071x-per-mettere-ottiche-hasselblad-v-su-fujifilm-gfx Francesco De Innocentis Francesco De Innocentis

Metabones ha annunciato il suo nuovo SpeedBooster Hasselblad V to Fujifilm GFX, con un rapporto di conversione di 0,71x. Difficile immaginare la resa delle tradizionali ottiche Hasselblad V sui moderni corpi macchina medio formato: il nuovo adattatore presentato da Metabones permette di ottenere sui sensori 44x33mm circa tutto il campo inquadrato dagli obiettivi in questione (1,03x per la precisione), con il consistente valore aggiunto di acquisire uno stop. Se, ad esempio, viene associato al 110mm f/2, si ottenere un'apertura di f/1,4, dunque un bokeh mozzafiato oltre ad una grande luminosità. L'adattatore presenta ben 6 elementi ottici in 4 gruppi ed è stato progettato ed ottimizzato analizzando accuratamente la trasmissione della luce e la progettazione degli obiettivi Hasselblad V.

Anche estetica e funzionalità sono particolarmente curate: sono stati scelti i colori argento e nero, con materiali che vedono ottone ed alluminio cromato. C'è la possibilità di ruotare la camera di 360 gradi e di installare una piastra rapida di tipo Arca Swiss, inoltre c'è un sistema di bloccaggio positivo che impedisce qualsiasi tipo di gioco tra le parti quando si agisce sulla messa a fuoco, utile nelle applicazioni video quando si utilizzano obiettivi con la ghiera di messa a fuoco particolarmente dura. L'adattatore è già disponibile sul sito del produttore, con un prezzo piuttosto impegnativo: parliamo di 899 dollari, il doppio del costo della versione "non SpeedBooster".

PROSEGUI LA LETTURA

Metabones annuncia un nuovo Speed Booster 0,71x per mettere ottiche Hasselblad V su Fujifilm GFX é stato pubblicato su Clickblog.it alle 13:42 di Thursday 22 August 2019

]]>
0